Gli ospiti della 8. puntata

slider-home-8puntata

Chi sono oggi “i perseguitati a causa della giustizia”? E perché sono “beati”? Vale la pena mettere a rischio la propria vita in difesa di un credo o di una giusta causa? Sono queste le domande al centro dell’ottava puntata di “Beati voi”, il  programma di Alessandro Sortino dedicato alle beatitudini evangeliche in onda su Tv2000 (canale 28 del digitale, 18 di TivuSat, 140 di Sky, in streaming suwww.tv2000.it) lunedì 13 luglio alle 21.10.

Alle domande di Sortino cercano di trovare una risposta gli ospiti in studio, personaggio noti (e non) chiamati a condividere con il pubblico la propria storia, la propria testimonianza sulla persecuzione a causa della giustizia.

Tra questi, il reporter Giorgio Fornoni e padre Bernardo Cervellera, direttore di Asia News, entrambi autori di importanti servizi sulla libertà religiosa. Tra i protagonisti della prima serata di Tv2000 ci sono anche Franco Nembrini, esperto di Dante, Lucetta Scaraffia, storica delle religioni, e Sharazad Houshmand Zade, teologa musulmana. Le storie al centro della puntata sono quelle di un sacerdote cinese, di cui non è possibile citare il nome né mostrare il volto, detenuto per otto anni in una prigione cinese, e di Donato Ungaro, giornalista, oggi anche  conducente di bus a Bologna, licenziato 14 anni fa dal comune di Brescello: tra i primi a denunciare le infiltrazioni mafiose in Emilia. Di interesse anche la testimonianza della coppia Pino e Pina Dei Campielisi, coniugi inviati con i loro sette figli da Benedetto XVI in missione di evangelizzazione nei paesi scandinavi. La catechesi di fine puntata è affidata a Padre Giulio Albanese.

Come sempre, inoltre  i reportage di Vito Foderà; le canzoni di Pilar e i monologhi dell’attore Giovanni Scifoni.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone