Bel tempo si spera. Dal lunedì al venerdì a partire dalle 7.30. Questa settimana il ricordo di Chiara Lubich nell’anniversario della sua morte

Lucia Ascione e la squadra di Bel tempo si spera apre una nuova settimana ricca di storie e di ospiti, di testimonianze e di approfondimenti. Lunedì 13 marzo sarà ospite padre Lucio Zappatore (50 anni di sacerdozio); con Luca Piretta spazio alimentazione: si parlerà dei benefici delle crucifere. Di “Frutta libera tutti” e del progetto nelle scuole sul cibo nelle tre religioni monoteiste si parlerà con Jaja Pasquini e Mons. Ottani mentre con don Gaetano Corvasce rifletteremo sulla Madonna che scioglie i nodi. Poi Pietro mereu (regista) e Giovanni Pes (geriatra) parleranno del documentario sui centenari in Sardegna. Martedì 14 marzo si celebra la Giornata nazionale Unitalsi. Con Don Gianni Toni si cercherà di approfondire il significato e il senso di questa giornata. Poi si parlerà di cucina e, in particolare, in vista del 19 marzo, dei bignè di San Giuseppe con Fabio Campoli. Sempre martedì 14 marzo verrà ricordata una grande testimone di fede: Chiara Lubich. Nell’anniversario della sua morte, avvenuta il 14 marzo 2008 a Rocca di Papa, con il medico Flavia Caretta e il postulatore don Silvestre si ripercorrerà la vita di questa donna, fondatrice del Movimento dei Focolari, che negli 88 anni della sua vita ha lavorato insistentemente per la comunione nella Chiesa, per la pace tra i popoli e per il dialogo ecumenico. Mercoledì 15 marzo con Mons Liberio Andreatta si parlerà dei pellegrinaggi in carcere mamertino mentre con Sandro Barbagallo si tornerà a parlare di Maria nell’arte. Poi la testimonianza di Chiara Taigi, soprano che ha incontrato il Papa. Giovedì 16 marzo si affronterà il tema delle colf ma anche delle allergie in vista dell’arrivo della Primavera: come prevenirle? Con Augusto Tocci invece si parlerà di erbe selvatiche. Appuntamento speciale, poi, sulla Chiesa che combatte con un collegamento da Otranto per i martiri di Otranto e poi con la Sicilia: Francesca Cugliandro è andata a Scicli dove si venera il culto della Madonna delle Milizie, la “madonna a cavallo” patrona della città in provincia di Ragusa. A lei è dedicato un santuario convento situato in contrada Mulici. La tradizione lo vuole costruito nel luogo dell’epica battaglia tra Normanni e Saraceni a memoria e ringraziamento dell’intervento risolutore della Madonna a cavallo. Venerdì 17 marzo ospite a Tv2000 per la rubrica il personaggio: Giacomo Celentano (figlio di Adriano).

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0