Don Gaetano Romano parroco del quartiere ghetto protagonista di “Luci sulla frontiera”. Sabato 18 marzo alle 19.00

Dal post terremoto, durante la faida cutoliana degli anni Ottanta con i camorristi che sparavano in strada, alla “periferia dell’anima” di Papa Francesco. Don Gaetano Romano da oltre trent’anni è parroco a San Giovanni a Teduccio, ex quartiere operaio, oggi ghetto. E’ il protagonista della puntata di ‘Luci sulla frontiera’, la serie di documentari in sei puntate in onda domani, 18 marzo alle ore 19. Sei storie di sacerdoti che, nella periferia di Napoli, dedicano la propria esperienza agli ultimi, combattendo contro la camorra, la droga, per il recupero dei detenuti e il futuro dei territori umiliati. Scritta e diretta da Ilaria Urbani, autrice de ‘La buona novella -Storie di preti di frontiera’, con la prefazione di Roberto Saviano.
La desertificazione industriale e la disoccupazione si “compensano” con spaccio e lavoro illecito. E i piccoli clan rivali si sparano ancora dalle finestre. Negli occhi delle persone rassegnazione e paura. Ma nella sua oasi-ludoteca don Geatano professa che “sperare è ancora possibile”.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0