Roma: presentata la stagione 2017-2018 di Tv2000 e inBlu Radio

Dopo Milano, Tv2000 e InBlu Radio presentano a Roma i nuovi palinsesti. Oltre 80 produzioni (70% autoprodotto), il grande cinema con oltre 150 film, prime visioni, le dirette degli eventi con il Papa e nuovi programmi: da ‘Caro, virgola’ con i video-selfie per Francesco ed altri personaggi famosi a ‘Missione possibile’ condotto dall’inviato di ‘Striscia la Notizia’, Max Laudadio, in missione alla scoperta di quattro periferie del mondo e ‘Segreti, i misteri della storia’ condotto dall’attore Cesare Bocci. E ancora ‘Ritratti di coraggio’ con Paola Saluzzi, ‘Italiani anche noi’ una scuola di lingua per stranieri con lo scrittore Eraldo Affinati ed ‘Happy’ su come essere diversi e vivere felici di Chiara Salvo, autrice del programma ‘Kemioamiche’. Tv2000 incrementa l’offerta televisiva proponendo nella stagione 2017/2018 un palinsesto rinnovato. Per l’occasione l’emittente della Cei istituisce anche un premio speciale all’interno del concorso internazionale per filmmakers ‘The 48 Hour Film Project’.

Confermati i volti noti: Licia Colò con ‘Il mondo insieme’, Arianna Ciampoli con ‘Ci vediamo da Arianna’ , Michele La Ginestra con ‘Il programma del secolo’ e Giovanni Scifoni con ‘Beati Voi/Tutti Santi’.
Tra le altre novità: ‘Per sempre’ programma sul matrimonio condotto dall’attrice Beatrice Fazi, ‘Karamazov social club’ di Andrea Monda e Saverio Simonelli, ‘Alto/Fragile’ di Franco Nembrini, ‘Economia del Vangelo’ con l’economista Luigino Bruni, ‘La Santa Bellezza’ con l’artista gesuita, Marko Ivan Rupnik, ‘Padre Nostro’ condotto dal cappellano del carcere di Padova, don Marco Pozza, ‘Tutti su per terra’ programma per i bambini condotto da Giuseppe Pinetti, ‘Le bambine di Calcutta crescono’ del regista Andrea Salvadore, ‘Oh my God 2.0’, docureality con un gruppo di ragazzi di fede diversa inviati in Etiopia.
Si rafforza, inoltre, l’informazione sotto la guida del direttore Lucio Brunelli. Tornano le tre edizioni del telegiornale: alle 12, alle 18.30 (con il Post, 5 minuti d’inchiesta e reportage) e alle 20.30 seguito alle 20.45 dalla storica rubrica Tgtg, una rassegna commentata dei titoli dei principali Tg italiani ed esteri. E poi la rassegna stampa alle 6.30 e Sport2000 ogni lunedì alle 19. Tra le nuove proposte il settimanale ‘Buone notizie’ con storie positive dall’Italia e dal mondo e ‘Cous cous tv’ rubrica d’approfondimento sul mondo arabo a cura di Laura Silvia Battaglia.
Ai programmi si aggiunge la grande cineteca di Tv2000 con oltre 150 film: dal cinema d’altri tempi alle serie in costume con i ‘period drama’ della BBC; dalle pellicole d’autore al cinema d’impegno civile. E poi i classici da collezione, lo sguardo della fede, il cinema sul lavoro in occasione della 48° Settimana Sociale della Chiesa italiana. Tornano anche i film per tutta la famiglia e le telenovelas. Importanti prime visioni: ‘I miserabili’ di Josè Dayan con G. Depardieu, ‘La forza del riscatto – Pride’ di Sunu Gonera, ‘Poveda’ di Pablo Moreno, ‘Teresa’ Jorge Dorado, ‘Luz de soledad’ di Pablo Moreno, ‘Due giorni, una notte’ di Jean-Pierre Dardenne. Non manca la firma di grandi registi come Steven Soderbergh, Jean-Pierre e Luc Dardenne, Jim Sheridan, Mike Leigh, Ken Loach, Stephen Frears, Roberto Rossellini, Damiano Damiani, Liliana Cavani, Otto Preminger, Ermanno Olmi, Alfred Hitchcock e Vittorio De Sica.

Tra i documentari: ‘Human’ di Yann Arthurs-Bertrand un’impresa titanica con 2 mila interviste in 63 lingue, ‘I manager di Dio’ su come la regola benedettina possa essere utilizzata dagli uomini di comando di oggi, ‘Le città invisibili’, storie di accoglienza e integrazione possibile; ‘Quando avevo sei anni ho ucciso un drago’, la storia di Mika, una bimba di 6 anni malata di leucemia.

Tornano‘C’è Spazio’ il programma scientifico in prima serata condotto da Letizia Davoli e prodotto con il patrocinio della Agenzia Spaziale Europea e della Agenzia Spaziale Italiana,‘Bel tempo si spera’, ‘Il mio medico’ e ‘Buonasera dottore’ unico programma di medicina in prima serata, ‘Siamo Noi’, ‘Il Diario di Papa Francesco’, ‘Effetto Notte’, ‘Today’, ‘Attenti a lupo’, ‘Terza Pagina’, ‘Retroscena’, ‘Borghi d’Italia’, ‘Soul’ e la produzione di carattere religioso con ‘Il Rosario da Lourdes’, ‘La Santa Messa’, ‘L’Angelus’, ‘La Coroncina della Misericordia’ e ‘Sulla strada’. Confermati i volti storici: Lucia Ascione, Monica Di Loreto, Monica Mondo, Gabriella Facondo, Massimiliano Niccoli, Mario Placidini, Giuseppe Caporaso, Gennaro Ferrara, Andrea Sarubbi, Fabio Falzone e Michele Sciancalepore.
“Tre anni fa – ha detto il direttore di Rete di Tv2000 e InBlu Radio, Paolo Ruffini – abbiamo raccontato un progetto. Quel progetto oggi è una realtà dinamica, che cresce. È una tv. È una radio. È una galassia social. È un’offerta multimediale di qualità in un universo spesso senza qualità. È un insieme di programmi. È una squadra di persone che li pensano, che li fanno. Ed una platea sempre più attiva che li guarda, o che li ascolta, interagendo con noi. Siamo un cantiere aperto. Sono tanti i programmi che presentiamo in questa nuova stagione. Li accomuna tutti la volontà di essere piantati nel nostro tempo con un’idea di senso. In questi anni Tv2000 e inBlu Radio hanno scelto il mare aperto, senza complessi di inferiorità, senza paura di confrontare la nostra qualità con quella degli altri. Tre milioni di contatti ogni giorno. Centomila persone in media connesse con noi in ogni momento della giornata, 0,82% di share nella giornata. Tv2000 è una delle 20 tv più viste in Italia. Tre anni fa avevamo chiesto di crederci. Oggi possiamo dire che quella fiducia non è stata mal riposta. Siamo una squadra che crede in quello che fa. E che fa quello in cui crede. Che cerca lo share non come un numero da esibire, ma come incontro, condivisione profonda fra persone. Questa è la nostra grandezza. Questa è la nostra differenza. Questo è ciò che fa la differenza. Fra ciò che ha senso e ciò che non lo ha. Tv2000 e inBlu Radio non sono una tv e una radio di nicchia. Tv2000 non è una tv per pochi. È una tv per tutti. È nata su una scommessa: dimostrare che un’altra tv è possibile. C’è già. È unica? In un certo senso sì. È unica. Per questo come claim di questo nuovo anno, puntando sul numero del nostro canale, abbiamo scelto di fare il verso ad un detto popolare: di 28 ce ne è uno”.

“Rete Blu – ha aggiunto il direttore generale di Tv2000 e InBlu Radio, Lorenzo Serra – continua il suo processo di crescita attraverso investimenti ed efficientamenti su tutte le piattaforme proprietarie, televisive (Tv2000) radiofoniche (InBlu Radio) e via web. La pubblicità, che per noi è la benzina per il rinnovo del nostro palinsesto, sta crescendo: stimiamo un +15% rispetto al 2016. Disponiamo di un affollamento pubblicitario televisivo basso (7,5%) che facilita l’attenzione verso le proposte commerciali presenti; nel nostro palinsesto pubblicitario si trovano i marchi prestigiosi presenti sulle tv ammiraglie, segno di un riconoscimento di qualità della nostra emittente che si tramuta in una continua crescita del fatturato pubblicitario. È in corso una continua trasformazione tecnologica ed organizzativa che riguarda l’aggiornamento dei sistemi editoriali, il cambiamento dell’intero processo produttivo verso l’HD. Tv2000 da poche settimane utilizza la piattaforma di diffusione digitale di Persidera attraverso una collaborazione con il Centro Televisivo Vaticano (CTV). Ciò consente di avvalerci di un maggior numero di ripetitori, una migliore copertura del territorio, un più ampio sistema di controllo”.

 

“L’informazione oggi – ha proseguito il direttore dell’informazione di Tv2000 e InBlu Radio, Lucio Brunelli – vive una crisi senza precedenti. Noi di Tv2000 non viviamo fuori dal mondo. La nostra sfida – con la tv, con la radio, con il web – è proprio questa: offrire un’ informazione credibile, affidabile e garbata.
In questi ultimi tre anni siamo molto cresciuti. Nel 2014 c’era una sola edizione del Tg, dopo il rosario. Abbiamo prima rafforzato questa edizione, allungandola e aggiungendovi il Post: un mini approfondimento quotidiano, una storia, un reportage, un’analisi. Poi è nata l’edizione delle 12 (15 minuti) seguita dalla rubrica culturale ‘Terza pagina’.  E infine nel 2016 è partita l’edizione delle 20.30, seguita da una rubrica storica, Tgtg, la rassegna dei titoli degli altri notiziari della sera. Un grande impegno per la redazione, un impegno triplicato, più lavoro e sacrifici. Tre Tg a cui si sono aggiunti, sempre più spesso, i reportage, i documentari realizzati da colleghi della redazione e che hanno arricchito il palinsesto della rete. I nostri esperti dicono che nell’arco della giornata, a partire dalla rassegna stampa alle ore 6 fino alla sera con Tgtg, ci vedono in 400 mila. Due novità per la prossima stagione: il settimanale ‘Buone notizie’, curato da Cesare Cavoni, che racconterà storie positive che spesso germogliano in situazioni drammatiche, in mezzo alla guerra, alla malattia, al carcere.  Non per chiudere gli occhi sulla realtà ma per aprirli di più gli occhi e vedere anche il bene quando c’è. E poi ‘Cous cous Tv’. Una rubrica settimanale di Laura Silvia Battaglia, una delle più apprezzate freelance italiane, grande conoscitrice del mondo arabo, una delle poche a parlare arabo. Andremo a curiosare nei programmi delle Tv arabe, dal Marocco allo Yemen, per cercare di capire qualcosa di più di un mondo di cui conosciamo ben poco al di là di qualche slogan.
I giornali radio – sia le edizioni principali delle 13 e delle 18, sia quelle brevi nell’arco della giornata – sono in assoluto il programma più ripreso e apprezzato dalla rete inBlu delle 99 radio cattoliche diffuse in tutto il territorio nazionale. Tanti i programmi di approfondimento giornalistico. Davvero si fa una buona radio. Si può ascoltare, tra l’altro, con una ottima app, scaricabile gratuitamente. E sul sito web. Anche il Tg di Tv2000 ha un’ ottima app che consente di rivedere tutte le edizioni del Tg e i servizi spacchettati i tempi rapidi”.

Tv2000: 0,82% share e 36 mln contatti. Sul web 84 mln visualizzazioni su You Tube
Emittente Cei tra le 20 televisioni più viste d’Italia. Al mattino 7° tv nazionale. Oltre 20 milioni di utenti unici sul live streaming

Tv2000 ha chiuso la stagione con 36 milioni di contatti netti entrando nella Top20 delle emittenti televisive italiane. In crescita gli ascolti soprattutto nella stagione primaverile 2017 chiusa con un +12,3% nel totale della giornata (7:00/2:00) con una media dello 0,82% di share, facendo registrare la miglior performance stagionale di sempre. Sono in media 100 mila i telespettatori giornalieri con 3 milioni di contatti medi.

Significativi i riscontri nel daytime che ha segnato un +14,1% rispetto alla primavera dello scorso anno: in particolare, la fascia del mattino (07.00-12.00) ha registrato un 2,31% di share medio pari a un +40% sul 2016, posizionandosi come settima rete nazionale.

Utenti in crescita nell’ultimo anno (da luglio 2016 a luglio 2017) sulle piattaforme e i social in cui Tv2000 è presente. Lo streaming live ha registrato oltre 20 milioni di utenti unici mentre il sito ‘Tv2000.it’ 40 milioni di pageview. Il canale ufficiale YouTube, la piattaforma di video-sharing più cliccata al mondo, conta 84 milioni di visualizzazioni, 119 mila iscritti e oltre 55 mila video. La presenza su Facebook si attesta a oltre 247 mila “like” e la fan page ha raggiunto 32 milioni di persone. Su Twitter, invece, i follower sono oltre 27 mila e i tweet registrano 9 milioni di visualizzazioni negli ultimi 12 mesi. Tra le novità la presenza dell’emittente su News Republic, l’App di notizie aggregate e personalizzate, scaricata da milioni di persone, che si aggiunge ad un altro strumento della content curation pubblicato su Paper.li: ‘Tv2000 Daily’, il quotidiano online che ogni sera aggrega i contenuti di giornata. Sempre sul fronte dei contenuti aggregati, prosegue con successo l’esperienza di web storytelling del sito Tv2000 WebDoc. Facili e intuitive le nuove App di Tv2000 e inBlu Radio, entrambe scaricabili gratuitamente su Play Store e App Store. Sono, infine, circa 40 mila gli utenti registrati alla newsletter.

InBlu: più informazione e musica nelle 99 radio del network. Nasce la WebRadio on demand

Emittente radiofonica della Cei presenta il palinsesto 2017/2018

Un’informazione potenziata, più spazio alla storia della musica e all’attualità cinematografica con ‘Un film in 3 minuti’ a cura del giornalista Fabio Falzone. InBlu Radio, network delle 99 radio italiane della Conferenza episcopale italiana, presenta la nuova stagione 2017/2018 e per l’occasione lancia la WebRadio a cura di Paolo Prato con 4 canali tematici on demand contenenti musica e cultura gratis. Una libreria con migliaia di contenuti on line a portata di mano: dal canto gregoriano al pop, dai 100 anni del jazz ai 50 anni dalla scomparsa di Totò. Si potrà accedere al servizio dal portale dedicato http://www.tv2000.it/webradionew/.

Il nuovo palinsesto, oltre alle edizioni del Giornale Radio (dalle 7 alle 19, da lunedì a venerdì), prevede un rafforzamento della fascia informativa del sabato dalle 7 alle 13 aprendo una finestra ogni ora e un programma di viaggi solidali a cura della giornalista Antonella Mitola. Confermato e potenziato anche il programma di approfondimento ‘Buongiorno InBlu’ condotto dai giornalisti Chiara Placenti (dal lunedì al venerdì) e Ugo Scali (il sabato).

Tra le rubriche tornano ‘La rete in tre minuti’ sulle bufale del web affidata a Paolo Attivissimo, quella sull’arte ‘Un quadro in tre minuti’ condotta dal professore Flavio Caroli. E ancora: ‘Atlante’, un settimanale di approfondimento sugli Esteri, ‘Il portone di Bronzo’, programma sui segreti del Vaticano e ‘Radio libera tutti’ l’appuntamento di Daniela Lami con i ragazzi dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù, un vero e proprio laboratorio su come si fa la radio.
Confermate anche le rubriche come ‘Lo Sport’, ‘L’economia’, ‘Un libro in tre minuti’ di Piero Dorfles, e Un’opera lirica in tre minuti’ di Pierachille Dolfini. Tra i programmi storici della cultura e dell’intrattenimento ‘Mattinata InBlu’, ‘Cosa c’è di buono’, ‘C’è sempre una canzone’, ‘Playlist InBlu’, ‘Cosa succede in città’, ‘InBlu Classica’, ‘A tempo di musica’. Sul fronte dell’informazione tornano ‘Piazza InBlu’, ‘Ecclesia’, ‘Pomeriggio InBlu’, ‘Buona la prima’. Infine, tra i programmi religiosi, oltre la messa e l’Angelus, ‘La biblioteca di Gerusalemme, ‘I nostri fratelli & Pastori’.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0