Roma: i whistleblower che segnalano casi di corruzione sul posto di lavoro sono da tutelare

Si chiamano whistleblower, ovvero chi segnala casi di corruzione sul posto di lavoro. Vengono troppo spesso isolati. Non sono delatori vanno tutelati. Cosi’ il presidente dell’Autorita’ anti-corruzione Raffaele Cantone, a Roma nel corso di un evento al Pantheon. Servizio di Maria Sara Farci

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone