Tijuana: l’arcivescovo Moreno Barrón e la sua comunità pregano al confine del muro tra Usa e Messico

L’arcidiocesi di Tijuana, al confine tra Messico e Stati Uniti, ha fatto sentire la sua solidarietà e vicinanza ai migranti nel momento in cui gli Stati Uniti di Donald Trump confermano la volontà di alzare muri. La tradizionale Marcia per la vita promossa dalla chiesa locale quest’anno è stata una marcia per i migranti, iniziata proprio con una preghiera davanti al muro frontaliero di confine, che a Tijuana esiste già da parecchi anni. Le parole dell’arcivescovo di Tijuana, monsignor Francisco Moreno Barrón, nel servizio di Maurizio Di Schino

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone