Incatenati

“Rejetes” è il titolo di uno dei dieci documentari realizzati da Antonio Guadalupi, risultato di mesi di lavoro in Africa con i missionari della SMA (Societè des Missions Africaines). Racconta di un uomo, che da anni viaggia attraverso l’Africa sub sahariana per liberare dalle catene uomini, donne ed anche bambini malati psichici e per questo incatenati. Si chiama Gregoire Ahongbonon, è originario del Benin e ha fondato un’associazione che cerca di convincere la famiglia e il villaggio a togliere le catene alle persone considerate possedute dai demoni o dagli spiriti maligni. Spesso si tratta di malati di epilessia. Grégoire, instancabilmente, li va a cercare. Villaggio per villaggio, casa per casa. Li porta con sé, nei suoi centri di accoglienza, per curarli con quella che lui chiama la “terapia dell’amore”, allo scopo di reinserirli un giorno nelle loro famiglie, attraverso una terapia della responsabilità, che mira a restituire speranza, dignità e fiducia.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone