Noi, concerto poetico a più cuori

Otto voci e un unico grandissimo cuore. Quello che avete tra le mani non è una semplice raccolta di poesie, ma l’attestazione pratica di un percorso, un viaggio poetico, ed emozionale di otto anime accomunate dalla passione per la scrittura e dal desiderio di condividere il loro viaggio, d’arte e di vita. Ne vien fuori un lavoro che, scevro da condizionamenti o catene, si affida al verso sciolto, ad un libero fluire dell’essere dei suoi autori.. La poesia e, in generale, la scrittura, diventano per i protagonisti di questo viaggio non un incontro occasionale, ma un legame forte e profondo, che anima i loro giorni e accende la loro fantasia. È così che nasce Noi, concerto poetico – poesie a più cuori, opera curata dalla forza instancabile di Gianna Menegotti e resa possibile dall’Amministrazione Comunale di Valeggio e dall’attenzione del sindaco Angelo Tosoni. Non è difficile immaginare che, date le premesse quest’opera si presenti discontinua e spesse volte disomogenea. Eppure, incredibilmente, scorrendo queste pagine si ha davvero l’impressione di avere a che fare quasi con un poema, con una lunga poesia ininterrotta, in cui i singoli titoli, le singole voci si combinino meravigliosamente alle altre in perfetta armonia, come un unico profondo canto, un esperienza artistica da conservare e condividere.

 

MATERNITA’

Non ti ho germogliato

figlio

perché tu calcassi

le mie orme

Ne’ perché tu ritrovassi

i tuoi, nei miei, sogni.

o ricucissi la tua vita

all’ombra della mia pianta.

o respirassi

nel cubo d’aria

che era la mia vita.

Ma ogni giorno

In silenzio

ho alimentato il fuoco

sotto i tuoi piedi.

Affinché tu volassi

incontro ai tuoi mondi

                                                                                    Elisa Zoppei

 

 

 

SOLE,

su molte tele

si è forgiato il tuo splendore

 

Quanti klic ti hanno carpito

immortalandoti nelle foto

per imbonire le immagini

 

Quanto mi parla il tuo silenzio

così importante

e lontano

ma così semplice

come un anello

Unico

 

Scompari con il tramonto

per farmi sognare

e librare con

Te

dimenticando la tristezza

le ingiustizie

l’inoculazione dell’egoismo

 E poi torni

con sprazzi di luce

ad illuminare il cammino

ed alimentare la speranza..

Gianna Menegotti

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone