“Giulietta e Romanoff”
tra la tragedia shakespeariana e la Guerra fredda

Martedì 15 maggio alle 21.05 Giulietta e Romanoff (Romanoff and Juliet) è un film del 1961 diretto da Peter Ustinov con Sandra Dee, John Gavin, Akim Tamiroff, Tamara Shayne.

Il film mescola, in modo satirico, la tragedia shakespeariana Romeo e Giulietta e la Guerra fredda. Nell’Assemblea delle Nazioni Unite si sta votando una proposta. Il numero di sì e di no è uguale e c’è un solo astenuto, il Presidente del piccolo Stato di Concordia. Nessuno si era mai accorto dell’esistenza di questa nazione, tanto piccola quanto insignificante, ma ora che il voto del suo Presidente è diventato l’ago della bilancia, i due blocchi, quello occidentale e l’orientale, cercano in ogni modo di accaparrarsi i suoi favori. Il Presidente, invece, deciso a non lasciarsi “comprare”, rifiuta qualsiasi regalo dagli altri Stati. A Concordia, però, Juliet, figlia dell’ambasciatore statunitense, si innamora di Igor Romanoff, figlio dell’ambasciatore russo. L’amore tra i due ragazzi sembra destinato a essere interrotto per evitare un incidente diplomatico ma il Presidente di Concordia accorre in loro aiuto facendoli sposare secondo il rito del paese. I rispettivi padri vanno su tutte le furie e chiariscono che nessuna delle due nazioni riconoscerà il matrimonio ma il Presidente, per nulla allarmato, parte per la sede americana delle Nazioni Unite dove dimostrerà che l’unica legge che vale a Concordia è l’amore, capace di appianare ogni contrasto.

 

 

GALLERY FOTOGRAFICA

 

Guarda il trailer: