La passione di raccontare storie

Un ciclo  di film e serie tv dedicato alla scrittrice Jane Austen che tanti soggetti ha fornito al cinema. Austen (Steventon, 16 dicembre 1775 – Winchester, 18 luglio 1817)  figura di spicco della narrativa neoclassica, è una delle autrici più famose  del panorama letterario del Regno Unito e mondiale.

 

 

9 gennaio 

“Becoming Jane, il ritratto di una donna contro”

Film biografico che racconta i primi anni della celebre scrittrice Jane Austen, interpretata da Anne Hathaway, e incentrato sul suo rapporto con Thomas Langlois Lefroy, interpretato da James McAvoy.

 

 16 gennaio 

“Sanditon” serie TV

Tratto dal romanzo incompiuto della scrittrice inglese Jane Austen. Fu scritto da gennaio 1817 a marzo dello stesso anno, e rimase interrotto a causa della morte dell’autrice. Fu pubblicato postumo nel 1871. Segue le vicende di Charlotte Heywood, abitante di un villaggio di campagna, che viene invitata a trascorrere un periodo di vacanza a Sanditon, località marina di villeggiatura. Il romanzo inoltre racconta dei vari personaggi comici che Charlotte incontra.

Protagonisti  due giovani attori: Rose Williams (I MediciReign) nei panni dell’impulsiva e non convenzionale Charlotte Heywood, e Theo James (The Divergent SeriesGolden BoyUnderworld – Il risveglioUnderworld: Blood Wars), che interpreta invece l’aitante Sidney, il più selvaggio e rude dei fratelli Parker.

 

13 febbraio

“Persuasione”

Tratto dal  romanzo del 1818 della scrittrice inglese Jane Austen, pubblicato postumo dal fratello e composto tra il 1815 e il 1816. La scrittrice inizierà a lavorare a questo romanzo immediatamente dopo aver finito Emma. È l’ultima opera completa scritta poco prima dell’aggravarsi della malattia di Addison che la porterà alla morte nel luglio del 1817.

Persuasione è il film del 2007 di Adrian Shergold con Sally Hawkins, Alice Krige, Rupert Penry-Jones, Anthony Head, Julia Davis, Michael Fenton Stevens, Mary Stockley, Peter Wight.

1815: Anne è la seconda di tre figlie di Sir Walter Elliot, un baronetto che ha dilapidato le proprie sostanze ed è ora costretto ad affittare la propria residenza a un ammiraglio. Si dà però il caso che la moglie di questi sia la sorella del capitano Wentworth, che otto anni prima era fidanzato con Anne, che era stata però convinta dalla sorella maggiore Elizabeth e da Lady Russell ad abbandonarlo perché non considerato un partito all’altezza della figlia di un nobile. Il ritorno del capitano, diventato molto ricco durante le guerre napoleoniche ed ora al centro delle attenzioni femminili anche per la sua bellezza, mette in grande subbuglio l’animo di Anne, che si chiede se egli le abbia perdonato l’affronto subito allora e se la fiamma del suo amore sia ancora viva.

 

 

20 e 27 febbraio

“Emma” 

Miniserie televisiva britannica in quattro puntate del 2009, basata sull’omonimo romanzo di Jane Austen. Nel 2010 l’attrice protagonista Romola Garai ha ricevuto una nomination ai Golden Globe 2011 come “Miglior attrice in una miniserie”.

 

6 marzo

“Ragione e sentimento”

Sense and Sensibility, diretta da John Alexander e prodotta da Anne Pivcevic, è tratta dall’omonimo romanzo di Jane Austen ed è stata adattata per il piccolo schermo da Andrew Davies.

Dall’acclamato scrittore Andrew Davies l’incantevole e raffinato adattamento del romanzo di Jane Austen sull’amore e il matrimonio. La Signora Dashwood e le sue figlie Elinor, Marianne e Margaret sono rimaste senza un soldo a causa della morte del Signor Dashwood. Divenute ospiti “non benvenute” nella loro stessa casa, hanno un futuro incerto: sono costrette a  un matrimonio di convenienza, se vogliono continuare a mantenere uno stile di vita agiato. Lo status sociale e il denaro sembrano guidare le regole dell’amore, ma le sorelle dovranno imparare che ragione e sentimento devono andare di pari passo, se si vuole conquistare davvero la felicità.

13 , 20 e 27 marzo

“Orgoglio e pregiudizio”

Dal capolavoro del 1813 di Jane Austen, una della storie più amate di tutti i tempi. Di famiglia povera, la giovane Elizabeth Bennet vive circondata dall’affetto del padre e delle quattro sorelle. Ma è costretta a subire le preoccupazione della madre, ossessionata dall’idea di far sposare le figlie a dei giovani e ricchi gentiluomini. Ad un ballo locale Elizabeth conosce il facoltoso Fitzwilliam Darcy, ma è odio a prima vista…

Con Colin Firth che interpreta Darcy e Jennifer Ehle che è Elizabeth.
La miniserie prodotta da Sue Birtwistle e diretta da Simon Langton è del 1995.

Molto fedele al testo originale, permise a molti spettatori di scoprire Jane Austen non solo come una “scrittrice accademica” e stimolò un nuovo interesse verso i suoi romanzi.

Prodotta dalla BBC con la collaborazione della Arts & Entertainment Network, divenne un vero e proprio cult in Gran Bretagna e in altri paesi di cultura britannica, svolgendo un ruolo importante nella carriera di Colin Firth e ricevendo numerosi premi nel 1996, tra cui il Premio BAFTA TV a Jennifer Ehle come “Migliore attrice” e un Emmy per i costumi.

 

3 aprile

“Io, Jane Austen”

Jane Austen (Miss Austen Regrets) è un film per la televisione del 2008 diretto da Jeremy Lovering.

Il film per la televisione firmato BBC  è ispirato alle lettere private e ai diari di Jane Austen: donna quarantenne, mai sposata, sfuggente, razionale e apparentemente inarrivabile.
Ma colei che tanto ha scritto di amore, descrivendolo nelle sue sfumature più ricercate e psicologiche, lo ha sperimentato in prima persona o questo è solo in frutto dell’idealizzazione del genio?

Jane si confida con la nipote, Fanny Knight, giovane, bella e afflitta da pene d’amore: nel consigliarla, la scrittrice è costretta a esaminare di nuovo i motivi per cui è rimasta sola.

 

 

 

3 Gennaio 2022