Nuova stagione per Effetto Notte: si comincia con Alessandro Gassmann e Dominique Sanda

Venerdì 17 settembre alle 22,35

Sono Alessandro Gassmann e Dominique Sanda i protagonisti della nuova puntata di Effetto Notte, il rotocalco di informazione cinematografica di Tv2000, che torna in onda con la prima puntata della nuova stagione venerdì 17 settembre alle 22.35, all’indomani della vittoria italiana alla Mostra del Cinema di Venezia e mentre si prepara un autunno in sala ricco di titoli e di protagonisti.

Si comincia con un faccia a faccia con Alessandro Gassmann regista del film “Il silenzio grande”, tratto dal testo teatrale di Maurizio De Giovanni. La storia di uno scrittore, Massimiliano Gallo, che in occasione della vendita della casa di famiglia fa i conti con il non detto nei rapporti con i suoi familiari. Nel cast anche Marina Confalone. “Anche per me – racconta Gassmann – è stata fondamentale la figura del padre. E, in una famiglia vera, una dialettica sana esclude il silenzio”. “Devo dire – aggiunge Gassmann – che con mio padre ci siamo sempre detti tutto: abbracciati, insultati, baciati, tutto quello che genitori e figli fanno. Questo film vuol essere una carezza, un modo per dirsi veramente tra genitori e figli, quanto ci si vuole bene”.

E poi Effetto Notte incontra Dominique Sanda che ha appena ricevuto alla Mostra del cinema di Venezia il premio Bianchi assegnato ogni anno dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici a una personalità del cinema italiano e internazionale. Sanda torna al cinema con “Il paradiso del pavone”, ma racconta anche una carriera di titoli indimenticabili da “Il giardino dei Finzi Contini” a “Novecento”. “Il cinema è stato un destino – racconta – e ‘Il giardino dei Finzi Contini’è stato il film più forte che ho fatto, un mito: per il pubblico sono e resto Micol”.

In scaletta:

Paolo Sorrentino e il giovane Filippo Scotti premiati alla Mostra di Venezia per “E’ stata la mano di Dio” raccontano alle telecamere di Effetto Notte l’emozione di un premio che potrebbe aprire la strada verso l’Oscar. Con loro anche il regista Michelangelo Frammartino, premiato per il film “Il buco”.

Il meglio del cinema italiano, nel cortometraggio “All Star – ritorno al cinema”, invita lo spettatore a riscoprire una stagione da vivere in sala su grande schermo: da Pierfrancesco Favino ad Anna Foglietta, da Giuseppe Tornatore a Toni Servillo sono tanti i volti che si sono prestati, con simpatica ironia, al lancio della campagna.