Il diario di Papa Francesco: Educazione e impegno, disabilità, aggiornamenti sociali

2 - 6 dicembre 2019

LUNEDI’ 2 DICEMBRE– EDUCAZIONE ED IMPEGNO

“Dall’educazione vogliamo rispondere con corresponsabilità, immaginazione, collaborazione e impegno a queste sfide.”

Il Diario apre la settimana con FIDAE la federazione di Scuole Cattoliche primarie e secondarie, dipendenti o riconosciute dalla Autorità ecclesiastica, promossa dalla “Congregazione per l’Educazione Cattolica, la scuola e l’università” del Vaticano e riconosciuta dalla “Commissione Episcopale Italiana”.
Ospiti in studio la presidente Virginia Kaladich e il vicepresidente Sebastiano De Boni.
La FIDAE sta promuovendo, su indicazione della Congregazione per l’Educazione Cattolica della Santa Sede, il progetto “Io Posso”, ispirato all’Enciclica Laudato Sì di Papa Francesco che sperimenta l’adozione dell’approccio metodologico student – centered “design for change”, per superare alcuni aspetti di “rigidità” del sistema educativo tradizionale già attuato in altri Paesi del mondo.
In questo quadro si è inserita l’organizzazione di un evento internazionale Children’s global summit, di cui la FIDAE è stata responsabile organizzativo, programmato a Roma dal 27 al 30 novembre. Si è trattato di un meeting che ha avuto il suo momento clou nell’incontro con Papa Francesco avvenuto sabato 30 novembre in Aula Paolo VI.

MARTEDI’ 3 DICEMBRE – GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE PERSONE CON DISABILITÀ

Il 3 dicembre è la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, come stabilito dal Programma di azione mondiale per le persone disabili, istituito nel 1981 dall’Assemblea generale dell’ONU. Una giornata importante per non dimenticare, per promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità, per sostenere la piena inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita e per allontanare ogni forma di discriminazione e violenza.
Dal luglio del 1993, il 3 dicembre è diventato anche Giornata Europea delle Persone con Disabilità, come voluto dalla Commissione Europea, in accordo con le Nazioni Unite.
Per parlare di questa importante realtà ospite al Diario due persone con disabilità accompagnate da Suor Veronica Donatello, Responsabile del Servizio nazionale per la  Pastorale delle persone con disabilità della Cei. Sr. Veronca è religiosa appartenente alla Congregazione delle Suore Francescane Alcantarine; è impegnata, sia come docente sia come membro di commissioni tecnico-scientifiche, nell’inclusione e partecipazione attiva delle persone con disabilità. È esperta in comunicazione aumentativa alternativa e Lis per l’accessibilità dei testi. Nel novembre del 2016 ha ricevuto dal Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana “Per il suo contributo nella piena inclusione delle persone con disabilità”, la motivazione.

MERCOLEDI’ 4 DICEMBRE – UDIENZA GENERALE

Per riascoltare ed approfondire la Catechesi dall’Udienza Generale del mercoledì e analizzare i passaggi più salienti che il Santo Padre pronuncerà in Piazza San Pietro, incontro in studio con padre Innocenzo Gargano, monaco camaldolese, biblista e teologo. Padre Gargano è stato responsabile a diversi livelli, locali e generali, della Congregazione dei Monaci Camaldolesi dell’ordine di San Benedetto. Ha ottenuto il Dottorato in Scienze Ecclesiastiche Orientali presso il Pontificio Istituto Orientale di Roma con la pubblicazione della tesi: La teoria di Gregorio di Nissa sul Cantico dei cantici. Indagine su alcune indicazioni di metodo esegetico.
Risiede nel monastero di San Gregorio al Celio in Roma ed è professore stabile di Teologia dogmatica e spirituale presso la Pontificia Università Urbaniana. Da circa trent’anni offre, come professore invitatus, un corso di Storia dell’esegesi biblica presso il Pontificio Istituto Biblico, ma ha insegnato anche, per circa vent’anni, Teologia patristica nel Pontificio Istituto Orientale e Spiritualità monastica antica presso il Pontificio Ateneo Anselmiano. Ha fondato nel 1980 i Colloqui Ebraico-cristiani di Camaldoli e ha diretto per vent’anni il trimestrale Vita Monastica. Numerosi sono i suoi contributi scientifici in opere collettanee, dizionari teologici e riviste specialistiche.

GIOVEDI’5 DICEMBRE – ANGELICUM

Incontro televisivo con Suor Helen Alford vice-rettore dell’Angelicum Pontificia Università San Tommaso D’Aquino, già decano della Facoltà di Scienze Sociali, membro dell’Ordine Domenicano (Ordine dei Predicatori), attraverso la Congregazione Domenicana di Santa Caterina da Siena di Newcastle, Kwazulu-Natal, Sud Africa, dal 1994.
Ha studiato inizialmente come ingegnere di produzione all’Università di Cambridge, tesi di dottorato sulle tecnologie centrate sull’umano e l’umanizzazione del lavoro nella produzione.
Direttore, con Prof. Luigino Bruni, del programma del Master in “Gestione e responsabilità sociale delle imprese”. È coautrice del libro Managing as if Faith Mattered (UNDP, 2001, con Michael Naughton) e le sue ricerche riguardano principalmente il ruolo e l’impatto dell’etica e del pensiero sociale cristiano nel campo della gestione, in particolare per quanto riguarda la RSI e la sostenibilità.
Sr. Helen è Consultore al Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace dal novembre 2004 ed
membro dei consigli scientifici di varie riviste scientifici, come Journal of Catholic Social Thought, Finance and the Common Good, Transforming Business.

VENERDI’ 6 DICEMBRE – AGGIORNAMENTI SOCIALI

La settimana del Diario chiude con una Redazione d’eccezione: Aggiornamenti Sociali. Ospiti in studio padre Bartolomeo Sorge SJ direttore emerito e Giacomo Costa SJ, Direttore responsabile.

Aggiornamenti Sociali è una rivista dei gesuiti, nata nel 1950, che offre informazione ma soprattutto formazione. Frutto del lavoro di una équipe redazionale composta da gesuiti e laici delle sedi di Milano e di Palermo e di un ampio gruppo di collaboratori qualificati, il mensile offre criteri e strumenti per affrontare le questioni oggi più dibattute e partecipare in modo consapevole alla vita sociale.
Da sempre la redazione promuove e partecipa a reti e progetti nei campi della formazione politica ed etica, del lavoro, dell’ambiente. Un impegno che negli ultimi anni è diventato particolarmente intenso.
Il riferimento del periodico è il pensiero sociale della Chiesa, con il suo sguardo che tiene insieme fede e giustizia. Una prospettiva che porta oggi a promuovere l’ecologia integrale e una cultura della sostenibilità.