Il diario di Papa Francesco: Pietro e Paolo, le parole del Papa sulla pandemia, la Santa Messa

29 giugno - 3 luglio

LUNEDI’ 29 GIUGNO – PIETRO E PAOLO: LA SEQUELA DI CRISTO

Il Diario apre la nuova settimana immergendosi nella Solennità dei Santi Pietro e Paolo Apostoli e nel mistero della loro chiamata.

Simone, figlio di Giona e fratello di Andrea, primo tra i discepoli professò che Gesù era il Cristo, Figlio del Dio vivente, dal quale fu chiamato Pietro. Paolo, Apostolo delle genti, predicò ai Giudei e ai Greci Cristo crocifisso. Entrambi nella fede e nell’amore di Gesù Cristo annunciarono il Vangelo nella città di Roma e morirono martiri sotto l’imperatore Nerone: il primo, come dice la tradizione, crocifisso a testa in giù e sepolto in Vaticano presso la via Trionfale, il secondo trafitto con la spada e sepolto sulla via Ostiense.

Protagonisti della puntata: Mons. Claudio Cipolla Vescovo di Padova e membro della Commissione Episcopale per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace e Mons. Francesco Savino Vescovo di Cassano all’Jonio, membro della Commissione Episcopale per il servizio della carità e la salute.

MARTEDI’ 30 GIUGNO – LE PAROLE DI PAPA FRANCESCO AL TEMPO DEL CORONAVIRUS

Martedì 30 giugno il Diario accoglie il direttore della Libreria Editrice Vaticana fra Giulio Cesareo dell’Ordine dei francescani conventuali. Un incontro interessante che dà luce a due importanti volumi del Santo Padre al tempo del coronavirus: “Forti nella tribolazione – La comunione della Chiesa sostegno nel tempo della prova” e “La vita dopo la pandemia “.

Il primo libro è una raccolta delle omelie di papa Francesco durante la prima fase della pandemia e di altri testi ecclesiali, pensata per unire nella preghiera e nella comunione tutto il Popolo di Dio in questo momento di prova. Il volume contiene anche: Angelus, Regina Coeli e messaggi pronunciati da Papa Francesco dal 9 marzo al 18 maggio 2020; poi all’interno vi è una Appendice con le indicazioni della Chiesa rivolte a tutti i credenti che non hanno potuto partecipare ai sacramenti – per continuare ad accogliere e vivere la grazia del Signore anche in seguito alle misure per limitare i contagi – e una seconda Appendice con le preghiere della Chiesa universale e della Tradizione delle Chiese locali.

Il secondo volume raccoglie le riflessioni di Papa Francesco – testi scritti e parlati – sulla pandemia di coronavirus che si è diffusa nella famiglia umana, con le quali delinea le direttrici di una ripartenza che abbia il sapore della rinascita.

Otto testi, datati dal 27 marzo al 22 aprile, che potrebbero essere letti come un unico sviluppo del suo pensiero e come un ricco messaggio all’umanità.

La prefazione è firmata dal cardinale Michael Czerny, SJ, sottosegretario della Sezione migranti e rifugiati del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale.

MERCOLEDI’ 1 LUGLIO – LA SANTA MESSA

Per riascoltare ed approfondire le Catechesi delle Udienze Generali del Santo Padre dedicate alla Santa Messa tra novembre 2017 e aprile 2018, ospiti in studio due biblisti d’eccezione: padre Alberto Maggi dell’Ordine dei Servi di Maria e Rosanna Virgili.

Rosanna Virgili è docente di Esegesi dell’Antico e Nuovo Testamento presso l’Università Lateranense di Ancona e di Roma; Padre Alberto Maggi è direttore del Centro Studi Biblici “G. Vannucci” a Montefano in provincia di Macerata.

GIOVEDI 2 LUGLIO – FAMIGLIA: QUESTION TIME

Gigi De Palo, presidente nazionale del Forum delle Associazioni Familiari e sua moglie Anna Chiara Gambini, genitori di 5 figli, l’ultimo con sindrome di Down, raccontano la loro esperienza di vita alla luce del pensiero di papa Francesco sul tema della Famiglia.

VENERDI’ 3 LUGLIO – LA MESSA E’ PREGHIERA

Per riascoltare ed approfondire le Catechesi delle Udienze Generali del Santo Padre dedicate alla Santa Messa tra novembre 2017 e aprile 2018, ospiti in studio la teologa Cristina Simonelli e il benedettino padre Bernardo Gianni,

abate a Firenze di San Miniato al Monte.

Cristina Simonelli, laica, nasce nel 1956 a Firenze. Dal 1976 al 2012 ha vissuto in un accampamento Rom, prima in Toscana, poi a Verona. Socia del Coordinamento Teologiche Italiane dalla sua fondazione, lo coordina come presidente dal gennaio 2013. Insegna Antichità Cristiane e Teologica Patristica presso la Facoltà Teologia dell’Italia Settentrionale a Milano. Padre Gianni, Già predicatore dal 10 al 15 marzo 2019 presso la Casa del Divin Maestro ad Ariccia per gli esercizi spirituali del Santo Padre e della Curia Romana ha parlato loro di “Città dagli ardenti desideri”, “Per sguardi e gesti pasquali nella vita del mondo”. Per farlo ha fatto riferimento a La Pira, ma anche a un altro grande innamorato di San Miniato al Monte, il poeta Mario Luzi.