L’Ora Solare, 26 giugno 2020

Puntata che conclude la stagione de L’Ora Solare con la scrittrice Catena Fiorello, è stata la prima ospite di questa edizione. Il suo ultimo libro, edito da Giunti, si intitola “Cinque donne e un arancino”.
Torna anche Enza Anemolo, infermiera domiciliare e case manager presso il ‘San Donato Habilita’ di Osio Sotto, in provincia di Bergamo. Per occuparsi di pazienti covid, ha affidato il figlio Enrico, questa volta ospite anche lui, ai nonni. Raccontano il loro incontro dopo tre mesi di lontananza.
Torna anche Paolo Maniglia, Medico Anestesista Rianimatore all’Ospedale Alessandro Manzoni di Lecco. Durante la pandemia alcuni dei suoi pazienti sono stati trasferiti in un ospedale in Germania e lui, appena la situazione lo ha consentito, ne ha riportato uno in Italia.
Ambrogio Iacono, docente di Scienze Integrate all’Istituto Telese di Ischia, ha continuato a fare il suo lavoro anche dal letto d’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno di Ischia dove è stato ricoverato per Coronavirus. Dopo l’intervista a L’Ora Solare, è stato nominato Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana.
Mirko e Valerio Lucia, i gemelli siciliani di 12 anni che suonano il violino, in piena emergenza sanitaria hanno dato il loro contributo di speranza e allegria suonando la canzone dei Coldplay “Viva la vida”, subito rilanciata in rete.
Rosanna Virgili, biblista, individua nei personaggi della Bibbia la speranza per il futuro.
Raccontando i progetti nelle loro comunità, di speranza parlano anche Don Stefano Cascio, parroco della Chiesa di San Bonaventura da Bagnoregio di Roma e Don Francesco Cristofaro, parroco di Santa Maria Assunta a Simeri Crichi, in provincia di Catanzaro.