Michele Sciancalepore

Massini e Tiezzi tengono testa a Freud

Quando alla fine del primo atto si assiste alla visione onirica della processione al funerale del padre di un Sigmund Freud nudo che cammina col bastone e a tratti indietreggia come sgomento di fronte alla bara che barcolla, allora la chiave di lettura registica diviene lampante: Freud come Edipo. Nulla di nuovo. Deduzione formalizzata già […]

Crippa per Stein si cala nei deliri di Riccardo II

«L’amore, un gioiello raro in questo mondo di odio totale». Sporadici i sentimenti spassionati e gratuiti, inusuali le dedizioni che non siano viziate da calcoli e interessi. Dietro i pomposi e formali proclami verbali che ostentano affetto e fedeltà c’è solo un vuoto pneumatico popolato da brame e trame egoistiche. Nulla è più assoluto, tutto […]

ALZHEIMER Occhi che cercano

Arriva lui, trafelato, sembra un leone in gabbia: «Quando la facciamo quest’intervista?», incalza. «Aspettiamo che arrivi lei», rispondiamo. «Allora io vado in camerino a ripassare la parte», ribatte lui. Ed esce di scena. Ammirevole professionalità e umiltà, viene da pensare, dal momento che non si tratta di un debutto ma siamo alla cinquantesima replica. Rientra […]

OMAN Il dialogo sulle note di Rossini

MUSCAT «Che sorte, che accidente, che sbaglio fortunato!». Esulta Parmenione nella scena terza della farsa rossiniana L’occasione fa il ladro. Ma parole come “sorte, accidente, sbaglio, sogno” non si addicono affatto al contesto in cui vengono cantate. Siamo nel tempio della lirica della penisola arabica, a Muscat capitale dell’Oman, nella Royal Opera House. Un maestoso […]

Baracco, pietas per Beckett

«Se qualcuno vuole farsi venire il mal di testa con i significati reconditi, faccia pure. E si prepari un’aspirina». Così tagliò corto Samuel Beckett introducendo Finale di partita, uno dei suoi più luminosi capolavori sull’assurdità e impossibilità dell’essere. Ma nonostante il monito svariate, bislacche o intriganti sono state le interpretazioni ed elucubrazioni su questo paradigmatico […]

Tutta la verità sul falso: la lezione civile di Tiziana Di Masi

Nell’era in cui il termine inglese “real” è diventato suffisso imperante di show e format televisivi protesi a millantare autenticità e verità, gira da tre anni in spazi teatrali e non (giovedì scorso ad esempio nella Sala del Capitolo del Complesso conventuale san Domenico Maggiore di Napoli, il 5 aprile al Teatro Ponchielli di Cremona) […]

Bova, scene da un matrimonio epicureo

«Come saremo fra venti anni? Come sarà il nostro matrimonio? Mi amerai ancora? E come?». Sono solo alcune della pletora di domande con cui l’ansiogena Paola mette alle corde lo spiazzato Marco ora che dopo venticinque anni di fidanzamento hanno preso la decisione di sposarsi. Ma sono quesiti che Epicuro non avrebbe posto. Il teorico […]

Locandiera B&B, l’umorismo nero di Mira

«Gli affari più puzzano e più sono buoni!», viene detto a un certo punto nella Locandiera B&B di Edoardo Erba, l’ultima opera del drammaturgo pavese che non rinuncia, come nel suo stile, a irridere, a far ridere amaramente e a colorare di un giallo inquietante una vicenda che ruota intorno a dinamiche affaristiche di un […]

La speranza sul palco? È la follia

«La follia non viene mai ascoltata per ciò che dice o che vorrebbe dire». Parole eloquenti scritte nel 1982 da Franco Basaglia, lo psichiatra, fondatore della concezione moderna della salute psichica che rivoluzionò o tentò di riformare l’idea della malattia mentale e di quelli che fino agli anni ’70 erano i manicomi con la famosa […]