La battaglia di Sabrina Paravicini contro i pregiudizi
“Grazie a mio figlio Nino ho imparato a lottare”

A Siamo Noi, in diretta su Tv2000 dalle 13.50, inauguriamo un nuovo spazio dedicato alle preghiere per richiedere l’intercessione dei Santi a cui siamo più legati. Oggi approfondiremo la figura di San Luigi Gonzaga. Il 9 marzo scorso nella Chiesa di Sant’Ignazio a Roma è stato aperto l’anno Giubilare Aloisiano per ricordare i 450 anni dalla nascita di questo Santo. In studio ci sarà Padre Massimo Nevola, Superiore della comunità di Sant’Ignazio.

Subito dopo entra in studio una mamma. Sabrina Paravicini, conosciuta al grande pubblico per la sua partecipazione a tre stagioni del Medico in famiglia, per i film con Mario Monicelli, Carlo Vanzina, Leonardo Pieraccioni e Maurizio Nichetti, solo per citare alcuni dei registi con cui ha lavorato, sarà nei nostri studi per raccontare la sua e la storia di suo figlio Nino. Dodicenne dalla grande creatività, a Nino all’età di due anni è stata diagnosticata la sindrome di Asperger, uno dei disturbi dello spettro dell’autismo. Da quel momento, la vita di Sabrina è cambiata. E nel corso del tempo è straordinariamente migliorata. Adesso Sabrina e Nino stanno lavorando insieme ad uno straordinario progetto: un film documentario dal titolo Be Kind in cui il protagonista è proprio Nino, nelle vesti di intervistatore ed anche di autore. E’ lui infatti che decide le domande da porre ai suoi intervistati: tutti personaggi che parlano della loro “diversità” nel mondo. Un momento di riflessione importante alla vigilia della giornata mondiale di consapevolezza sull’autismo che si celebra il prossimo 2 aprile, il giorno di Pasquetta.

Nello spazio religioso, invece, nel giorno del giovedì Santo, in cui si conclude il periodo di Quaresima, saremo con Padre Francesco Sciarelli, parroco di Santa Maria Regina Mundi a Roma, carmelitano.  Oggi il Triduo pasquale di Cristo crocifisso, sepolto e risorto, inizia dalla messa vespertina in Coena Domini, con cui si apre la celebrazione della Passione. Con padre Francesco comprenderemo l’importanza di questa giornata per prepararci alle successive e poter vivere al meglio i giorni che ci separano dalla Pasqua.