“Quel giorno che portarono via mio padre”
Settantaquattro anni fa il rastrellamento del Quadraro

I nonni si sa, sono la gioia dei nipoti: li curano, hanno tempo per loro e perché no, li viziano anche un pochino. Ma cosa succede quando le cure dei nonni sono rivolti a più nipoti e fra di loro si creano piccole e grandi gelosie? Oggi ne parliamo a Siamo Noi, dalle 13.50 grazie allo spunto di una lettera di una nostra telespettatrice. In studio la psicologa Chiara Palazzini, pedagogista e counselor della Pontificia Università Lateranense.

Subito dopo in studio la memoria e i ricordi di Lidia Sabatini. Oggi infatti si ricordano gli eventi del  17 aprile del 1944 quando fu messo in atto il rastrellamento del Quadraro, quartiere sud di Roma. Sono i mesi tremendi dell’occupazione nazista, in cui Roma paga il prezzo del suo coraggio con migliaia di morti. Lidia Sabatini, che a breve compirà 88 anni ha un passato molto duro. Quando portarono via suo padre aveva appena 14 anni.

Subito dopo Don Giovanni Nicolini, fondatore della Comunità delle Famiglie della Visitazione ci aiuterà a riflettere sull’esortazione apostolica di Papa Francesco “Gaudete et Exsultate”. Il documento della Santa Sede è stato presentato, per la prima volta, con un video-spot che mostra scene di vita ma anche di drammi quotidiani, e ricorda quella “chiamata alla santità nel mondo contemporaneo” a cui è dedicato il testo del Pontefice. «Sei uno di quelli che non si accontentano di un’esistenza mediocre? Papa Francesco ha scritto una lunga lettera per quelli che, come te, vivono i rischi, le sfide e le opportunità di oggi. Che crescono i propri figli con amore. Che lavorano tanto per riuscire a mettere il cibo in tavola», recita il messaggio in apertura del video. Che si conclude con l’immagine del Papa che dalla finestra del Palazzo apostolico esorta a «non aver paura della santità».

Alle 15.20 ci occupiamo di agricoltura e in particolare della coltivazione del riso in Italia: in studio a Siamo Noi Suor Maria Rita Rolino della congregazione delle Suore Missionarie dell’Immacolata Regina della Pace, Simona Rasile, responsabile della campagna riso di Focsiv, Emanuele Occhi, responsabile riso di Coldiretti, Rocco Moliterni,  de La Stampa e Pierangela Fiorani che è stata capo cronista nelle pagine milanesi de la Repubblica e anche direttore della Provincia Pavese.