31 gennaio 2015. Sergio Mattarella è il 12° Presidente della Repubblica

Otto voti dal quorum dei 2/3 della maggioranza dei 1009 grandi elettori. Sergio Mattarella è diventato Capo dello Stato alla quarta votazione con 665 sì, superando di gran lunga i 505 voti necessari per conquistare la maggioranza assoluta. Una notizia che fa il giro del mondo. Nato a Palermo il 23 luglio 1941 Il Presidente della Repubblica è laureato in Giurisprudenza nel 1964 all’Università “La Sapienza” di Roma con il massimo dei voti e la lode, discutendo una tesi su “La funzione di indirizzo politico”. Ha insegnato diritto parlamentare presso la Facoltà di giurisprudenza dell’Università di Palermo fino al 1983, anno in cui è stato collocato in aspettativa perché entrato a far parte della Camera dei Deputati.

La sua attività scientifica e le sue pubblicazioni hanno riguardato prevalentemente argomenti di diritto costituzionale (intervento della Regione siciliana nell’economia, bicameralismo, procedimento legislativo, attività ispettiva del Parlamento, indennità di espropriazione, evoluzione dell’amministrazione regionale siciliana, controlli sugli enti locali). Altre pubblicazioni hanno riguardato temi legati alla sua attività parlamentare e di governo. Ha svolto relazioni e interventi in convegni di studi giuridici e tenuto lezioni in corsi di master e di specializzazione in varie Università.

Il suo percorso politico ha origine all’interno del filone di impegno cattolico-sociale e riformatore. Eletto deputato per la Democrazia Cristiana nel 1983 nella circoscrizione della Sicilia occidentale, ha fatto parte della Camera dei Deputati sino al 2008.

Per leggere la biografia integrale di Sergio Mattarella
https://www.quirinale.it/page/biografia