5 marzo 1912: i dirigibili nella guerra italo-turca

Nel conflitto italo-turco del 1911-1912 viene per la prima volta impiegato un mezzo aereo. Si tratta del dirigibile: il P2 ed il P3 compiono un totale di 128 missioni; armati da personale misto di Marina ed Esercito, vengono impiegati in operazioni di esplorazione, bombardamento e ricognizione fotografica, riuscendo sempre a uscire dal raggio di azione del fuoco nemico senza riportare gravi danni. Dai due dirigibili è stato effettuato un rilievo fotografico di Tripoli in scala 1:2000 comprendente 500 foto formato 13 x 18 di un’area di terreno di circa 11 kmq.  

I dirigibili P.2 e P.3, del tipo cosiddetto “semirigido”, vengono sgonfiati, smontati e caricati a Napoli sul piroscafo Toscana con destinazione Tripoli, dove è in corso la costruzione di un aeroscalo con due aviorimesse.