2 aprile 1912: il Titanic si prepara al drammatico viaggio inaugurale

Dopo la sua ultimazione, il 31 marzo 1912, il Titanic partì da Belfast il 2 aprile per giungere a Southampton due giorni dopo. La nave partì per il suo primo e unico viaggio il 10 aprile 1912 da Southampton (Regno Unito) alle 12:00 verso New York, comandata dal capitano Edward John Smith. Una nave destinata a rimanere nella storia. La storia del transatlantico attraverso alcune immagini dell’epoca. La nave passeggeri fu l’orgoglio del Comandante Edward John Smith e della Marina mercantile britannica sarà destinato a rimanere nella storia, non solo perché è la più grande nave passeggeri del mondo, considerata erroneamente inaffondabile. Varata il 31 maggio 1911 la nave passeggeri partì ai primi di aprile dell’anno successivo per il suo primo viaggio inaugurale da Southampton a New York. Nella notte tra il 14 e il 15 aprile 1912 entrò in collisione con un iceberg alle 23:40 (ora della nave). L’impatto provocò l’apertura di alcune falle lungo la fiancata destra del transatlantico, che affondò 2 ore e 40 minuti più tardi alle 2:20 del 15 aprile spezzandosi in due tronconi. Nel naufragio persero la vita 1.513 dei 2.223 passeggeri imbarcati compresi i 900 uomini dell’equipaggio. Quella notte il comandante Smith affondò con la sua nave. Solo 705 persone riuscirono a salvarsi, alcuni dei quali morirono subito dopo essere portati a bordo del Carpathia. La tragedia suscitò un’enorme impressione sull’opinione pubblica e portò alla convocazione della prima conferenza sulla sicurezza della vita umana in mare.