A ‘Today’ si parla di Gerusalemme

Lunedì 8 gennaio, ore 22.55

 

Andrea Sarubbi

Il suo nome significa “città di pace”, ma Gerusalemme – luogo sacro per ebrei, cristiani e musulmani – è un teatro di scontri e conflitti senza fine, e il suo status costituisce probabilmente la chiave dei già precari equilibri in Terrasanta.

Nelle ultime settimane, la tensione è cresciuta di ora in ora e ha coinvolto l’intera comunità internazionale: prima la decisione della Casa Bianca di riconoscere Gerusalemme capitale di Israele, poi la risoluzione bocciata dall ’ONU, ora la minaccia statunitense di togliere fondi all’ agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi, se i palestinesi stessi non accetteranno i negoziati con Israele.

Sul terreno, poi, il ciclo di violenze non si arresta e ormai da un mese, ogni venerdì, migliaia di palestinesi si riversano per le strade in segno di protesta.

Il reportage di Vito D’Ettore si addentra nel cuore della protesta araba, tra muri separatori e il serrato controllo da parte delle autorità israeliane, mentre quello della Fondazione AVSI racconta un caso di integrazione multireligiosa all’interno di una struttura scolastica. L’ospite in studio, con Andrea Sarubbi, è Anna Maria Cossiga, antropologa e studiosa di geopolitica ed esperta del conflitto arabo-israelo-palestinese, in particolare della questione identitaria.

Il programma, condotto da Andrea Sarubbi, è l’approfondimento di Tv2000 dedicato all’attualità internazionale. Va in onda tutti i lunedì in seconda serata.