A Udine la nuova puntata di Italiani anche noi

domenica 18 febbraio, ore 19.30

Italiani anche noi Anna Luce Lenzi e Eraldo Affinati

Udine, il confine

Terra circondata da confini, terra dove si è morti sui confini. Si sono attraversati sui carri piombati che hanno rischiato di portare alla camera a gas la mamma di Eraldo. Oggi terra solcata da chi cerca di oltrepassarli, i confini, e spesso viene rispedito indietro.  I vecchietti all’osteria con l’ombrèta in mano lamentano l’invasione, ma qualcuno ricorda quando gli immigrati erano loro.  D’altra parte i  tifosi dell’Udinese, la squadra italiana con più stranieri, non sono affatto infastiditi delle loro diverse etnie. Eyiosa fa lo steward allo stadio: bello, intenso, racconta il suo viaggio dalla Nigeria, attraverso il deserto. Viaggio che non doveva fare, spiega: “dovevo restare, cambiare la mia vita là”.

‘Italiani anche noi’, il programma condotto dallo scrittore e insegnante Eraldo Affinati che racconta l’Italia dell’accoglienza.
Un viaggio in dieci tappe alla scoperta delle Penny Wirton, le scuole di italiano per stranieri, gratuite, fondate da Affinati e dalla moglie Luce Lenzi.
L’idea nasce dall’esperienza dello scrittore: si impara a parlare la lingua per integrarsi, per conoscere la realtà e i propri diritti, ma soprattutto per sentirsi italiani. “Come se – è il pensiero di Affinati- parlare, leggere e scrivere fossero acqua, pane e vino”.

Scritto da Eraldo Affinati e Monica Mondo.
A cura di Antonella Becciu e Stefania Pedna.

Il programma va in onda la domenica alle 19.30.