Italiani anche noi a Ferrara nella ‘Città del Ragazzo’

domenica 25 febbraio ore 19.30

Eraldo Affinati e uno studente della Penny Wirton di Roma

Ferrara, il futuro è il titolo della puntata di Italiani anche noi condotto dallo scrittore-insegnante a Eraldo Affinati.

La ‘Città del Ragazzo’ è un’opera cristiana nata dalla carità di don Calabria. La struttura ospita una scuola, una scuola professionale, una casa famiglia, e una casa di accoglienza per gli stranieri. Qui i volontari hanno aperto una ‘Penny Wirton’ dove si impara la lingua e si impara ad esprimersi con il teatro, con il rugby.
“A Ferrara – spiega Affinati – l’ultima campagna agonizza oltre i remoti splendori del Rinascimento estense. Puoi attraversarla da parte a parte: perfino al centro, in quel gioiello di pietre preziose, hai la sensazione di camminare lungo un perimetro. Come nell’opera di Giorgio Bassani, il vero cantore di questa città che ha il colore del corallo, trovi sempre un muro che divide, una finestra da cui la gente osserva, una barriera qualsiasi. Mi piace pensare che una Penny Wirton qui possa essere più simbolica che altrove: come se docenti e studenti fossero riusciti a scavalcarli, questi muri, insegnandoci a parlare con gli spiriti del nuovo mondo”.

Italiani anche noi’ è il programma condotto dallo scrittore e insegnante Eraldo Affinati che racconta l’Italia dell’accoglienza.
Un viaggio in dieci tappe alla scoperta delle Penny Wirton, le scuole di italiano per stranieri, gratuite, fondate da Affinati e dalla moglie Luce Lenzi.
L’idea nasce dall’esperienza dello scrittore: si impara a parlare la lingua per integrarsi, per conoscere la realtà e i propri diritti, ma soprattutto per sentirsi italiani. “Come se – è il pensiero di Affinati- parlare, leggere e scrivere fossero acqua, pane e vino”.

Scritto da Eraldo Affinati e Monica Mondo.
A cura di Antonella Becciu e Stefania Pedna.

Il programma va in onda la domenica alle 19.30.