Le feste degli altri, viaggio in Italia tra chi crede in religioni diverse

Lunedì 23 luglio seconda serata

Cinque milioni di persone vivono in Italia e credono in religioni diverse dal cattolicesimo,  l’8% della popolazione. “Le Feste degli Altri” in onda su Tv2000 è  un viaggio di conoscenza tra queste comunità.  Dai canti e balli in piazza dell’Hannukah, la festa delle luci degli ebrei, ad una moschea di periferia della capitale, dove migliaia di musulmani devono fare i turni per pregare il venerdì in un garage; dai riti pieni di fascino del Natale russo  e della Pasqua rumena degli immigrati ortodossi, ai tamburi e ai dragoni del Capodanno cinese, per finire nel tempio sikh di Novellara, in Emilia Romagna, il secondo tempio sikh più grande d’Europa. I problemi di integrazione non mancano, ma come spiega mons. Cristiano Bettega, il direttore dell’ufficio Cei per il dialogo con le religioni, la presenza in Italia di tante fedi diverse  è per la Chiesa “un’opportunità” e “un segno dei tempi”.

Regia di Elisa Pinna e Lorenzo Pinna