Donatella Finocchiaro si racconta

venerdì 12 febbraio alle 22.55

È l’intensa attrice Donatella Finocchiaro la protagonista della nuova puntata di  Effetto Notte, il rotocalco di informazione cinematografica di Tv2000 in onda venerdì 12 febbraio alle 22.55.

Donatella Finocchiaro apre le porte della sua casa romana alle telecamere di Effetto Notte e racconta il suo cinema, da Bellocchio a Crialese da Martone a Emma Dante, ma anche le sue passioni e il momento che stiamo vivendo. “L’emergenza Covid – racconta – ha bloccato il cinema ma anche le vite di molti di noi: non ne possiamo più, dobbiamo tornare ad essere liberi”.

E poi il rapporto con la Sicilia, il legame strettissimo con la sua terra e con la sua famiglia che l’ha portato a interpretare ruoli memorabili da “Terraferma” di Emanule Crialese  al recente “Il delitto Mattarella” in cui è la moglie di Piersanti Mattarella barbaramente assassinato da Cosa Nostra il 6 gennaio del 1980. Fino al suo ultimo film, “Le sorelle Macaluso”, diretto da Emma Dante, disponibile on line e che ha fruttato a lei e al resto del cast tutto al femminile il Premio Pasinetti per la miglior interpretazione all’ultima Mostra del cinema di Venezia.

Spazio anche ad aneddoti e curiosità. Il film del cuore? “Taxi driver”. La passione per questo lavoro nata da giovanissima sulle note di “Flashdance” (“Da ragazza – racconta – mi scambiavano per Jennifer Beals”), gli studi da avvocato e la svolta con il cinema con il film “Angela”, diretta da Roberta Torre. L’incontro con Carlo Verdone sul set di “Manuale d’amore 3”: “Da lui ho imparato tantissimo – racconta – anche se sul lavoro siamo diversissimi”

In scaletta: Riccardo Scamarcio debutta su Netflix con “L’ultimo paradiso” un film di cui è protagonista, sceneggiatore e co-produttore. Continua il cammino dell’attore baciato dal successo con “Tre metri sopra il cielo” e che ha costruito nel tempo una carriera basata non soltanto sull’aspetto fisico. “Il cinema non morirà – racconta Scamarcio – non ne possiamo proprio fare a meno”.