PAPA FRANCESCO SUI SOCIAL 14/06/2018

Fabio Colagrande, con la sua esperienza di giornalista e vaticanista per Radio Vaticana Italia, spiega come il Papa è visto sul web, come la diffusione delle notizie su internet può propagarsi in maniera distorta ma anche come può essere motivo di dialogo e confronto.

Abbiamo così ripreso una serie di commenti contrastanti scaturiti da due post su Twitter relativi ad una foto di Papa Francesco del 21 maggio 2018 mentre raggiunge, da solo, a piedi e con un ombrello in mano, l’Aula del Sinodo, e relativi alle parole di Papa Francesco sulla testimonianza cristiana da praticare anche all’uscita dalla Messa dall’Udienza Generale del 4 aprile 2018.

Proseguendo le attività del giorno del Papa, abbiamo ascoltato l’Omelia di Santa Marta sul Vangelo di Matteo in cui Gesù, in cui parla di giustizia, insulto e riconciliazione. Nello specifico come l’insulto sia pericoloso, come il suo potere possa uccidere l’altro, e sia frutto dell’’invidia. Infine il Papa sottolinea come attraverso la riconciliazione si possa superare l’insulto.

E poi, sempre in mattinata, nel discorso ai partecipanti alla Scuola estiva di Astrofisica promossa dalla Specola Vaticana Papa Francesco ha parlato del compito dello scienziato verso la conoscenza, sapendo di non sapere, deve aprire lo sguardo alla metafisica e alla fede creando un’armonia su questi diversi piani di comprensione.