“Così ho salvato la Sindone dall’inferno di fuoco”

L’11 aprile 1997 il duomo di Torino è avvolto dalle fiamme. La Cappella del Guarini – in cui è custodita la teca che conserva la Sindone – rischia a causa del fuoco di crollare e travolgere e distruggere tutto ciò che vi è riposto.
La situazione è disperata. poco dopo le 23 i vigili del fuoco tentano di spegnere le fiamme con grande fatica. Nella squadra 21 c’è anche Mario Trematore. E’ un pompiere esperto. vedendo la situazione critica decide di rompere il vetro antiproiettile che rinchiude la teca in cui vi è la Sindone. In pochi secondi prende una decisione che cambierà per sempre la sua vita. Una decisione rischiosissima: quella di salvare la Sindone.
Diciotto anni dopo quel misterioso incendio – ancora oggi senza un vero colpevole – abbiamo rintracciato quel vigile che ha salvato la Sindone e gli abbiamo chiesto come sono andate veramente le cose.
Dalla puntata di “Indagine ai Confini del Sacro” andata in onda il 2 maggio 2015 su Tv2000.