Settima puntata: “Non ci indurre in tentazione”

“Non mi lasciare cadere nella tentazione perché sono io a cadere, non è Dio che mi butta nella tentazione per poi vedere come sono caduto, un padre non fa questo, un padre aiuta ad alzarsi subito”. Papa Francesco ci spiega quel verbo “indurre”, che nella settima invocazione della preghiera del Padre Nostro ci confonde un poco. Una “traduzione non buona” secondo il Papa, che ci ricorda che Dio è un padre buono. In questa puntata di Padre Nostro “Non ci indurre in tentazione” don Marco Pozza, cappellano del carcere “Due Palazzi” di Padova, conversa con il filosofo Umberto Galimberti e la già campionessa olimpica di scherma adesso deputata del parlamento, Valentina Vezzali. Tentazione è parola dai molti abbinamenti, uno dei quali e forse il più scontato, è quello della seduzione, che non poteva non essere preso in considerazione, ma sicuramente non messo al centro della riflessione. Cristina Pensiero, una ballerina di burlesque ci spiega come con il ballo mette in pratica l’arte del sedurre.
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone