Sante Perpetua e Felicita, 7 marzo

Memoria delle sante martiri Perpetua e Felicita, arrestate a Cartagine sotto l’imperatore Settimio Severo insieme ad altre giovani catecumene.
Perpetua, matrona di circa ventidue anni, era madre di un bambino ancora lattante, mentre Felicita, sua schiava, risparmiata dalle leggi in quanto incinta affinché potesse partorire, si mostrava serena davanti alle fiere, nonostante i travagli dell’imminente parto.
Entrambe avanzarono dal carcere nell’anfiteatro liete in volto, come se andassero in cielo.

Fonte: Chiesacattolica