SOUL – A SOUL Monica Mondo intervista Massimo Cacciari

È Massimo Cacciari l’ospite della puntata di “SOUL”. Intervistato da Monica Mondo, l’ex sindaco di Venezia parla di cultura ma anche di politica ricostruendo attraverso i suoi ricordi la storia più recente della sinistra italiana, e in particolare quella legata al Pci. “C’era un partito serio – racconta a proposito del Pci – e ci entrai pensando che forse più di altri era in grado di dare le risposte di cui parlavo. Eravamo antisovietici al cento per cento, antistalinisti! Fu un grande errore non slegarsi prima dal rapporto con l’Urss, come è stato riconosciuto anche ai più alti livelli, dal presidente Napolitano”. Nel ritratto inedito del filosofo veneziano trova spazio una riflessione sull’attualità politica: “Quali sono i partiti adesso? Certo non i grillini, non Forza Italia. C’è il Pd, in cui ci sono evidenti differenze culturali che rendono difficile pensare ad altro che a un’affermazione incontrastata di Renzi. Nei partiti le correnti ci sono sempre state, non disgiunte da un comune sentire. Nel Pd non c’è nulla di tutto questo, anche il Pd non è più un partito”. In un ragionamento sulle democrazie attuali, Cacciari sottolinea l’esistenza di “un problema di fondo”: “un’inflazione di domande, alcune sacrosante, ma una deflazione sul piano dei doveri che non permette al sistema democratico di funzionare”. “Uno che fa politica – aggiunge a questo proposito – dev’essere realista, altrimenti è un povero demagogo che si arruffiana il pubblico: può avere un certo successo… ma durerà poco.” A colloquio per trenta minuti con Tv2000, Cacciari parla anche di fede, della ineludibile e necessaria ricerca di Dio, e della grazia che, sola, risponde a chi Dio, come lui, non lo trova. “La peggiore delle idolatrie – sottolinea – è la religione del denaro. Sì, lo dice anche il Papa; ma allora la traduzione, nella prassi, significa individuare chi è il nemico… d’altra parte quel tale che ha detto “non sono venuto a portare la pace, ma la spada”.” “SOUL” è l’appuntamento settimanale di Tv2000 (in onda tutti i sabato alle 20.30) con i protagonisti del mondo della politica, della cultura e dello spettacolo che, in un faccia a faccia di trenta minuti, si raccontano tirando fuori “l’anima”, la verità di sé stessi. A domande libere corrispondono risposte libere: a “SOUL” non interessano i personaggi ma le persone, e tutto ciò che dei grandi nomi dell’attualità politica e culturale l’opinione pubblica, ancora, non conosce.