A Terza Pagina “La storia (quasi vera) del Milite Ignoto” e “Io, pacifista in trincea”

Due libri per ricordare il 4 novembre 1918, data storica che ha messo fine al Primo conflitto mondiale. I due libri sono dell’editrice Donzelli. Emilio Franzina nel suo “La storia (quasi vera) del Milite Ignoto” tra cronaca e letteratura attraverso documenti del periodo 1914-18, ricostruisce in modo immaginario la biografia di un soldato morto nella grande guerra e mai identificato. Sempre per Donzelli Claudio Staiti ripercorre la storia di Vincenzo D’Aquila nel libro “Io, pacifista in trincea”. Il racconto di un italo-americano inviato al fronte. Sul senso e sul significato del 4 novembre 1918, giorno della vittoria italiana nella Prima guerra mondiale Vincenzo Grienti ha intervistato lo storico Matteo Luigi Napolitano dell’Università del Molise e Direttore scientifico del Museo Internazionale delle guerre mondiali di Rocchetta al Volturno.