Quirinale, figli Andreotti: il Colle non era la sua massima aspirazione

L'Ora solare

Stefano e Serena ospiti di Tv2000 nel programma ‘L’Ora solare’: “Sua candidatura durò poche ore. Nel 1992 entrò Papa ed uscì cardinale”

Roma, 14 gennaio 2022. “Nel 1992 la vera possibilità che nostro padre divenisse presidente della Repubblica durò qualche ora. Certamente se fosse diventato presidente della Repubblica sarebbe stato un onore però non era la sua massima aspirazione”. Lo ha detto Stefano Andreotti ospite, insieme alla sorella Serena, di Tv2000 nel programma ‘L’Ora solare’ condotto da Paola Saluzzi, in occasione del giorno della nascita di Giulio Andreotti il 14 gennaio 1919.
La candidatura di Giulio Andreotti al Quirinale “è sempre stata nel 1992 un’ipotesi nell’aria – ha spiegato Serena Andreotti – però sapevamo benissimo che essere candidati alla presidenza della Repubblica era come avviene per l’elezione di un Pontefice in Conclave: si entra Papa e si esce cardinale. Era un’ipotesi che comunque sapevamo che non sarebbe andata in porto”.
“A lui è sempre piaciuto di più un lavoro quotidiano – ha concluso Stefano Andreotti – come era quello di presidente del Consiglio o di ministro soprattutto quando è stato ministro degli Esteri. Rimanere chiuso in un palazzo non lo avrebbe attirato molto”.