Il suicidio assistito di Loris Bertocco. Un caso che fa discutere. Il commento di Alberto Gambino

E’ una storia di solitudine che interroga tutti, quella di Loris Bertocco, 59 anni, morto in Svizzera con il suicidio assistito. Loris aveva perso l’uso delle gambe a 18 anni, per incidente. Poi una serie di altre sofferenze. Ma poco prima di morire ha scritto che se avesse avuto aiuto adeguato, avrebbe rinviato questa scelta.
il servizio di Nicola Ferrante e a seguire il giurista Alberto Gambino, che al Tg2000 dice: questa vicenda non rientra nel tema del disegno di legge sul fine vita.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone