Ogm. Il richiamo dell’UE all’Italia. L’intervista con il Presidente della Coldiretti

Nel 1998 l’Unione Europea aveva approvato l’uso di una variante di mais geneticamente modificata. L’Italia ne aveva vietato la coltivazione dopo che studi scientifici ne avevano messo in dubbio la sua innocuità. Non poteva farlo, dice ora la corte di giustizia europea. Al microfono di Stefania Squarcia il Presidente di Coldiretti Moncalvo spiega che la sentenza è ininfluente perché la situazione è ormai superata.

Tweet about this on TwitterShare on Tumblr0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on Facebook0Email this to someone