Nanni Moretti a Effetto Notte Venerdì 17 aprile alle ore 23.50 e alle 1.15, domenica 19 aprile alle 24.45

Venerdì 17 aprile alle ore 23.50 e alle 1.15, domenica 19 aprile alle 24.45 e mercoledì 22 aprile alle ore 23.50 andrà in onda una nuova puntata di “Effetto Notte” con uno speciale dedicato a Nanni Moretti. Il regista romano nel suo ultimo film, “Mia madre”, racconta il doloroso distacco da una delle più importanti figure della sua vita. Tra commedia e dramma alle telecamere di effetto notte parlano moretti e la sua protagonista, Margherita Buy. Il film fa parte del ‘fantastico’ trio di pellicole italiane in concorso al prossimo Festival di Cannes.

Protagonista della nuova puntata di Effetto Notte è anche Luca Argentero, premiato con il Nastro d’Argento come migliore attore in un cortometraggio e che ha appena festeggiato il suo 37esimo compleanno, racconta il segreto del suo successo, da “Saturno contro” a “Noi e la Giulia”, il rapporto con il cinema e la televisione, la forza di un bravo ragazzo che con serietà e determinazione si sta facendo strada nel mondo dello spettacolo. Con una certezza: “solo oggi ho capito di avere la patente di attore”.

E poi: ieri, la travolgente storia d’amore tra la diva di Hollywood Ingrid Bergman e il grande regista protagonista del Neorealismo italiano, Roberto Rossellini, che rivive in una mostra fotografica realizzata in occasione del centenario dalla nascita dell’attrice. Oggi, l’incontro tra due mondi diversi: un senegalese in cerca del permesso soggiorno e una parigina in cerca di se stessa con Samba, l’ultima fatica dei registi Olivier Nakache e Eric Toledano già campioni d’incassi con Quasi amici. Le telecamere di effetto notte li hanno incontrati.

E infine: tutti al cinema per vedere la nuova avventura del Piccolo Nicolas in vacanza con la sua famiglia dopo un faticoso anno scolastico: non è che l’ultimo di una serie di simpatiche canaglie cinematografiche, dalla serie degli anni ’30 al Macauley Culkin di “Mamma ho perso l’aereo”.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0