Tv2000, oltre 3 milioni spettatori in otto giorni per lo speciale “Papa Francesco in Sud America”

Roma, 13 luglio 2015 – Sono oltre tre milioni gli spettatori che su Tv2000 hanno seguito i momenti più belli del viaggio di Papa Francesco in Ecuador, Bolivia e Paraguay in otto giorni di programmazione “dedicata”. Lo share medio registrato dal 5 al 12 luglio si è attestato oltre l’1% con picchi che hanno superato il 5,60% in corrispondenza degli eventi più intensi e significativi. Gli appuntamenti più seguiti nel corso delle oltre 60 ore di diretta sono stati, dall’Ecuador, la Santa Messa dal Parco del Bicentenario di martedì 7 luglio (3,75%) e la diretta da studio di mercoledì 8, quella che riproponeva, in mattinata, le immagini dell’incontro con il mondo della scuola e dell’Università (3,59%). Molto seguite, giovedì 9 luglio, la Santa Messa nella piazza del Cristo Redentore, a Santa Cruz, in Bolivia, (3,14%) e, nel pomeriggio, la cerimonia della consegna delle croci missionarie (3,02%). Alti gli ascolti anche di domenica 12 luglio quando, a partire dalla 9.10, è stato riproposto l’evento trasmesso nella notte precedente da Asuncion, in Paraguay, ovvero l’incontro con i rappresentanti della società civile nello stadio di “Leon Condou” (3,30%). Ottimi i riscontri anche sul web e sui social network. Oltre 150 mila sono i nuovi contatti registrati dal sito www.tv2000.it; i post della fanpage di Facebook hanno coinvolto oltre 12 milioni di persone. Sul fronte video si segnalano oltre 380mila visualizzazioni su Facebook e circa 130 mila sul canale ufficiale YouTube. I momenti più importanti del viaggio sono stati raccontati giorno per giorno anche attraverso il live twitting dal profilo ufficiale Twitter che ad oggi registra 16.300 follower.  La condivisione attraverso il web e i social network dei discorsi e dei gesti di Papa Francesco in Sud America ha accresciuto l’indicizzazione dell’emittente sui motori di ricerca che, al momento, rilevano Tv2000 al primo posto nei risultati ottenuti digitando “Papa Francesco in America Latina”.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0