“Strade di Coraggio…Diritti al Futuro”, un docu-film sulla Route nazionale dell’Agesci

Tv2000 sabato 12 settembre alle 22.50 a un anno dalla Route nazionale dell’Agesci trasmette il film-documentario “Strade di Coraggio…Diritti al Futuro”. Cogliendo l’occasione del particolare percorso di preparazione all’evento Route nazionale 2014 il documentario racconta la Branca dei Rover e delle Scolte, la fascia ultima del percorso di crescita proposto dall’AGESCI (dai 17 ai 21 anni), il suo esserci per agire per il cambiamento all’interno del territorio e nella realtà sociale in cui ogni giorno i ragazzi vivono, per essere cittadini compiuti. L’AGESCI – Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani ha vissuto dal 1 al 10 agosto 2014 la “Route nazionale 2014 – Strade di Coraggio… Diritti al Futuro!” (www.routenazionale.it), investendo sul protagonismo, sulla partecipazione e sulla responsabilità, coinvolgendo circa 30.000 ragazzi/e dai 17 ai 21 anni. Rover e Scolte provenienti da tutte le regioni, dopo aver realizzato “azioni” concrete di coraggio nei propri paesi e territori, hanno percorso le strade d’Italia convergendo nell’ex tenuta presidenziale di San Rossore (Pisa). Il documentario è di Francesco Fino, Maria Martinelli, Elias Becciu per la regia di Maria Martinelli. Si tratta di sei storie di sei gruppi scout, in diverse città di Italia, s’intrecciano fra loro. Compiono “Azioni di coraggio”: un esserci sul territorio che porta la firma del coraggio, della solidarietà, dell’essere cittadini migliori. Un percorso che li accompagna verso l’incontro della “Route Nazionale 2014”: 30.000 scout riuniti dal 7 al 10 agosto a San Rossore. E’ lì che nasce “La città delle tende” che accoglierà 30.000 mila ragazzi dopo aver percorso le strade di tutte le regioni italiane. Tappa finale di un processo d’incontro, confronto, festa e celebrazione. Attraverso lo sguardo dei ragazzi protagonisti si colgono le emozioni, i valori e le azioni di una generazione che sarà il futuro di questa nostra società.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0