Papa, card. Bagnasco: “Non è assolutamente solo, gli vogliamo bene”

Presidente della Cei: “A Firenze vogliamo dimostrare a Francesco nostra vicinanza”

BagnascoRoma, 09 novembre 2015 – “Il Papa non è assolutamente solo, gli vogliamo bene”. Lo ha detto il presidente della Cei, il card. Angelo Bagnasco, durante lo speciale di Tv2000 sul Convegno ecclesiale di Firenze.

“Per il Paese e la società – ha aggiunto il card. Bagnasco – vogliamo essere un segno d’incoraggiamento e fiducia. Camminare insieme è possibile nelle diversità e pluralità delle esperienze. Il Paese intero deve recuperare fiducia nei rapporti, nelle relazioni buone e nella costruzione e crescita del Paese. Per quanto riguarda il cammino della Chiesa ogni processo qualche intoppo lo può creare” ma “questo non ferma e scoraggia il Santo Padre. Il Papa, domani vogliamo dimostrarlo, sa di non essere solo: i pastori italiani gli sono fortemente vicini con devozione e gratitudine filiale. E il popolo di Dio che è in Italia lo guarda con grande ammirazione e fedeltà”.
“Il Convegno della Chiesa in Italia – ha spiegato il presidente dei vescovi italiani – è un’ espressione della sinodalità che il Papa ci ha fatto vivere gioiosamente e intensamente durante il Sinodo. Noi continuiamo con questa grande partecipazione di popolo e con i pastori delle nostre chiese”.
“Abbiamo fatto di tutto – ha concluso il card. Bagnasco – per essere prontamente sintonizzati sulla visione, sulla sensibilità, sull’attenzione alle indicazioni pastorali del Santo Padre. Questo emergerà anche alla fine del Convegno e nel proseguo di questi anni perché quella passione e ansia missionaria che il Papa ha impresso nel dinamismo della Chiesa universale cerchiamo di raccoglierla con molto entusiasmo e convinzione. Vogliamo proseguire su questa strada insieme ai nostri sacerdoti e alle nostre parrocchie”.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0