SOUL: Luis Badilla si racconta nell’intervista di Monica Mondo domenica 21 febbraio alle 12.15 e alle 20.30

Domenica alle 12.15 e alle 20.30 a Soul un ritratto speciale di Luis Badilla, ben noto a Tv2000, come commentatore attento del papa, in qualità di direttore del Sismografo: un blog che analizza e  studia le tendenze sulla rete nei confronti della Chiesa, in tutti i paesi del mondo. Un servizio prezioso, che nasce per un’occasione dolorosa, che Badilla ci racconta. Come parla della sua storia di esule cileno, presidente dei giovani democristiani del suo paese, ministro del governo Allende, costretto a fuggire dopo le ore drammatiche del golpe di Pinochet e la morte del Presidente. Un rocambolesco viaggio tra capitali inospitali, per approdare a Roma, dove vivrà col capo dell’opposizione cilena in esilio, Bernardo  Leighter, che neofascisti pagati dai servizi segreti cileni cercarono di uccidere proprio sotto casa, ferendolo gravemente. Un uomo, Badilla, che ha attraversato un pezzo di storia ancora oscura e in cui le complicità e le collusioni sono varie e scandalose.  Ha conosciuto personaggi come Che Guevara e Fidel Castro, e ha accompagnato da vicino ben 4 papi. Sul viaggio appena concluso  in Messico  di Francesco…

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0