Sabato 7 ottobre ore 14.25 protagonista di Borghi d’Italia il Comune di Affile (RM) e domenica 8 ottobre ore 06.20 vi porteremo a Vitorchiano (VT)

SABATO 7 OTTOBRE: AFFILE (RM)

La XXXIV puntata stagionale di Borghi d’Italia ci porta alla scoperta del comune di Affile (Roma), patria del vino cesanese. Il piccolo centro dell’alta Valle dell’Aniene ha più di 3000 anni di storia. Nel corso del programma incontreremo il sindaco, il parroco, il vicesindaco e gli abitanti. Visiteremo il borgo medievale, l’antica cisterna romana, la parrocchiale di Santa Felicita, la chiesa di Santa Maria, la cappella della venerata Madonna del Giglio, oltre alla piccola chiesetta di San Pietro dove è ben visibile un importante affresco che raffigura il primo miracolo di San Benedetto, compiuto  proprio ad Affile prima del suo trasferimento nella vicina cittadina di Subiaco. Per questo motivo il Comune di Affile è una tappa obbligata per chi percorre “la strada di San Benedetto”.
Conosceremo i rappresentanti del centro sociale anziani, le manifestazioni e non mancheranno i piatti tradizionali e le tipicità del luogo. Mostreremo anche le rigogliose vigne del Cesanese, e in una cantina del territorio presenteremo le caratteristiche di questo vino apprezzato fin dai tempi dei romani.

DOMENICA 8 OTTOBRE: VITORCHIANO (VT)

La troupe di Borghi d’Italia  ci porta alla scoperta di Vitorchiano nella Tuscia Viterbese. Il Comune, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano è conosciuto per l’estrazione e la lavorazione del peperino; il borgo antico di Vitorchiano è stato completamente edificato ed adornato con questa pietra. Nel corso del programma visiteremo il centro storico, le bellissime chiese, il palazzo comunale, l’archivio storico, il santuario di San Michele Arcangelo e seguiremo il Vespri celebrati dalla numerosa Comunità delle Monache Trappiste. Inoltre, con il presidente dell’Ass. Pro Loco presenteremo le manifestazioni più importanti dell’anno. Nell’ambito della storia racconteremo anche la Fedeltà che lega Vitorchiano alla Città di Roma fin dal 1267; per questo non mancheranno i “Fedeli ” di Vitorchiano che per l’occasione indosseranno l’elegante  livrea. In un palazzo storico del paese degusteremo le tipicità del luogo con in testa i cavatelli, le nocciole e la ciambella di San Michele, ma non mancheranno altre curiosità.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0