TV2000 APPROFONDIMENTI – Beati voi/Tutti santi la storia di Edith Stein, con David Meghnagi e Ilaria Cucchi

Mercoledì 21 marzo, ore 21.05 – Da bambina era orgogliosa, intelligentissima e irascibile. Da ragazza fu serissima, riservata e volitiva. Da donna divenne tenace, umile e coraggiosa. Tutta la sua vita fu alla ricerca della libertà e della verità. Nell’ottava puntata di questa stagione di Beati Voi  su Tv2000 si racconta la storia di Edith Stein, santa cattolica di origini ebraiche, già filosofa e poi carmelitana, uccisa dai nazisti ad Auschwitz-Birkenau nel 1942.

Canonizzata come Santa Teresa Benedetta della Croce da Giovanni Paolo II nel 1998 e creata compatrona d’Europa, gettò come un ponte tra le sue radici ebraiche e l’adesione a Cristo, muovendosi con sicuro intuito nel dialogo col pensiero filosofico contemporaneo e, infine, gridando col martirio le ragioni di Dio e dell’uomo nell’immane vergogna della Shoah, per usare le parole dello stesso Pontefice.

Ospiti della puntata il professor David Meghnagi, direttore dei Master in Didattica della Shoah, Pensiero Ebraico e Scienza della Religione presso l’Università di RomaTre; Dario Antiseri, filosofo emerito, ordinario in numerose università, in collaborazione con Giovanni Reale autore del più diffuso testo di filosofia in uso nelle scuole superiori italiane; la scrittrice Giorgia Petrini, protagonista di una straordinaria conversione; e infine Ilaria Cucchi, che racconta la sua battaglia: ricercare la verità sulla morte del fratello Stefano. Catechista di puntata Marta Rodriguez, responsabile della sezione “Donna” del Dicastero per i Laici, famiglia e Vita del Vaticano.

Ad arricchire la narrazione – sostenuta come sempre dal teatro di Giovanni Scifoni e Claudia Benassi – il ritmo della musica degli Eugenio in Via di Gioia, la poesia della copertina e delle fotografie di Stefania Casellato; un servizio di Giuseppe Bentivegna sul Maestro Francesco Lotoro, compositore di origine ebraica che, con una ricerca ventennale, ha raccolto circa 8 mila spartiti di musica composta nei campi di concentramento; una conversazione di Giacomo Visco Comandini con l’arbitro Paolo Casarin sulla VAR e il senso della verità e, infine, un’intervista di Claudia Benassi ad Amalia Ercoli Finzi, “la signora delle comete” e “mamma della Missione Rosetta”, prima donna in Italia a laurearsi, presso il Politecnico di Milano, in Ingegneria aerospaziale.

CondividiShare on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0