Il tempo sospeso/De Bortoli:
“I fedeli non sono
cittadini di serie B”

27 aprile 2020 – “I fedeli non sono cittadini di serie B. E’ inaccettabile che si ritenga che una volta entrati in un luogo di culto siano cittadini meno responsabili. Dal 18 maggio si potrà visitare un museo ma non assistere, salvo auspicabili cambiamenti di rotta, ad una funziona religiosa. Nella Fase 2 si potrà giocare d’azzardo in una tabaccheria ma non partecipare a una messa. Il distanziamento sociale è importante e in un luogo di culto è più facile che in un supermercato. Colpisce nelle ultime dichiarazioni troppo lunghe del presidente del Consiglio un generale senso di sfiducia verso i propri concittadini. E questo dispiace. Da due mesi gli italiani stanno dando prova di grande responsabilità civica e trattarli da adolescenti non alza il morale di una nazione”. Lo ha detto Ferruccio De Bortoli nell’ appuntamento di lunedì #27aprile con la rubrica “Il tempo sospeso”, in onda ogni giorno nel #Tg2000 delle 18.30 su #Tv2000 (Canale 28 – 157 Sky).