Carlo Verdone, Nanni Moretti, Rolando Ravello e Iaia Forte

Il racconto dell’Italia e degli italiani tra presente e passato, l’incontro e il dialogo tra mondi e culture diversi sono al centro della puntata di Effetto notte, il rotocalco di informazione cinematografica di Tv2000 condotto da Fabio Falzone

Ospiti in studio, il regista Rolando Ravello e l’attrice Iaia Forte raccontano “La prima pietra”. Ambientato in una scuola elementare dove tutti sono in fermento per la preparazione della recita di Natale. Un bambino musulmano lancia una pietra rompendo una finestra e ferendo lievemente il bidello. Un semplice fatto diventa occasione scontro tra mondi, culture e religioni diverse. La soluzione è “il rispetto, non solo la tolleranza” – come rivela alle telecamere di Effetto Notte Serra Yilmaz , una delle attrici protagoniste del film.

Al centro dell’intervista confidenziale c’è Carlo Verdone che racconta libro fotografico “Uno dieci cento Verdone”. Un modo di riscoprire i tanti volti di un attore e regista che ha saputo raccontare l’Italia e i suoi cambiamenti.

Nanni Moretti parla di “Santiago, Italia”. Un documentario “partecipato”, costruito attraverso le testimonianze dei centinaia di esuli dal Cile, oppositori del regime del generale Pinochet dopo il colpo di Stato del settembre 1973. Fondamentale il ruolo svolto dall’ambasciata italiana a Santiago e quello della Chiesa, in particolare del vescovo Raúl Silva Henríquez: il film racconta il presule attraverso una clip che Effetto Notte offre in esclusiva.