Carlo Verdone si racconta a Effetto Notte

È il popolarissimo regista e attore Carlo Verdone il protagonista della nuova puntata di Effetto Notte, il rotocalco di informazione cinematografica di TV2000

In un ampio faccia a faccia, Carlo Verdone svela emozioni e ricordi a partire dal suo nuovo libro “La carezza della memoria”. Spazio quindi al rapporto con i figli (“si lamentavano che non li facevo mai ridere – svela”) ma anche ai mesi trascorsi a Torino per “No stop” di Enzo Trapani: un tempo ricco di incontri, da Troisi a Nuti, da Campanini a Macario. E poi il Covid: “Magnanimità e umanità sono al risposta – rivela – ma sono anche doti estranee al nostro tempo”. E ancora la Roma degli anni ’70 e ’80, la nascita di molti dei personaggi dei suoi film e l’incontro oggi con Papa Francesco a cui ha portato la prima copia del suo libro: “Un’emozione enorme – rivela – al punto che mi tremavano già a casa le mani pensando a una dedica”. In scaletta: candidato ai Golden Globes e in probabile corsa per l’Oscar, il film “Music”, diretto dalla star mondiale Sia e interpretato da Kate Hudson. La protagonista del film, affetta da autismo, vive in un mondo in cui la musica, anche a livello di immaginazione, svolge un ruolo fondamentale.