Da Rossellini a Fellini: quando il cinema è una passione di famiglia

Racconta le grandi famiglie di cinema, da Rossellini a Fellini, la nuova puntata di Effetto Notte, il rotocalco di informazione cinematografica di TV2000. Protagonista dell’intervista confidenziale della settimana il regista e fotografo Alessandro Rossellini, nipote del celebre Roberto, che apre le porte della sua abitazione romana e racconta “The Rossellinis”, in arrivo in sala dopo il passaggio all’ultima Mostra del Cinema di Venezia. Un viaggio attraverso diversi Paesi del mondo alla ricerca della propria famiglia, fatto di incontri speciali: da Robertino Rossellini, ex playboy che ha trovato pace immergendosi nella bellezza di un’isola del Nord Europa, alla zia Isabella, icona di stile ed eleganza ma anche dal cuore d’oro come svela lo stesso Rossellini attraverso il racconto di episodi inediti. Un viaggio nel passato che diventa anche accettazione di sé e a partire da una domanda provocatoria e originale: può esistere una malattia definita ‘rossellinite’? Lo stesso Alessandro, che ha sofferto in passato di dipendenze, dichiara oggi di avere imparato, anche grazie a questo viaggio, ad accettare se stesso e la sua appartenenza a una famiglia che ha fatto grande il cinema italiano ma che come ogni famiglia nasconde anche dolori e difficoltà. A seguire, il ricordo commosso che Francesca Fabbri Fellini fa dello zio Federico nel centenario della nascita. Francesca debutta alla Festa di Roma come regista di un corto “La Fellinette”. Una bambina, il mare di Rimini, un palloncino, il circo, la luna: tutti elementi del cinema dello zio Federico e che dall’alto ci guarda tra ironia ed emozione, come racconta, commossa fino alle lacrime, Francesca alle telecamere di Effetto Notte.