L’impegno di Ignazio Oliva e il fascino di Faye Dunaway

E’ l’attore, oggi anche regista, Ignazio Oliva l’ospite della nuova puntata di Effetto Notte, il rotocalco di informazione cinematografica di Tv2000. Oliva racconta il suo impegno da regista nel docufilm “Tutto il mondo fuori”, girato all’interno del carcere due palazzi di Padova e disponibile tra l’altro sulla nuova piattaforma Vativision. Un’esperienza che ha cambiato la vita dell’attore e regista che racconta in particolare le storie di tre detenuti: gli errori, il rapporto con la famiglia ma anche quello con la religione come sostegno per affrontare una realtà difficile e tentare di ricominciare. Oliva ripercorre anche le tappe fondamentali della sua carriera: dal debutto in “Come due coccodrilli” di Giacomo Campiotti alla grande opportunità sul set di “Io ballo sola” di Bernardo Bertolucci, al fianco di una giovanissima Liv Tyler. E poi la popolarità con le serie tv “Braccialetti rossi” e “Una grande famiglia” e il lavoro con Wim Wenders nel docufilm “Papa Francesco – Un uomo di parola” presentato al Festival di Cannes e in cui Oliva interpretava San Francesco. Cinema ma anche solidarietà visto che Oliva da tempo è attivo come volontario con l’organizzazione no profit ”Amani for Africa”, dedicata al sostegno e all’educazione dei minori in Kenya, Zambia e Sudan. A seguire Effetto Notte festeggia gli 80 anni di Faye Dunaway, un’attrice che è stata anche icona di stile e che ha interpretato film indimenticabili, pur essendo da tempo assente dal grande schermo: da “Gangster Story” a “I tre giorni del condor”, da “Chinatown” a “L’inferno di cristallo”.