Lino Banfi, “Vecchie canaglie”

Lino Banfi racconta la sua carriera lunga oltre 100 film ma anche il suo ritorno al cinema con “Vecchie canaglie” di Chiara Sani, la storia di un gruppo di scatenati pensionati che non vuole abbandonare la casa di risposo che li ospita e che sta per chiudere. “Sarebbe bello – racconta Banfi – che lo vedessero tutti i perdenti, quelli che nella vita hanno perso qualche cosa”. Banfi racconta anche l’affetto del pubblico, il successo in tv e il rapporto con i Pontefici, compreso Papa Francesco, ribadendo di sentirsi completamente a suo agio nei panni di “nonno d’Italia”. L’attore conclude augurando agli spettatori l’amore, l’affetto nei confronti della famiglia e dei figli anche come risposta ai mali e alle tensioni del tempo che stiamo vivendo.