Religione e Diritto
Pierluigi Consorti 27/10/2017

RELIGIONE E DIRITTO

È possibile che il messaggio evangelico possa essere tradotto in legge? È questa la domanda centrale della puntata di oggi. In studio un professore di Diritto Canonico, Pierluigi Consorti dell’università di Pisa. La riflessione nasce dalle parole di Papa Francesco che tante volte ha criticato il legalismo nella religione, ed in particolare da un’omelia di un po’ di tempo fa, quando parlando dei dottori della legge ha detto: “Uomini tanto attaccati alla lettera della legge che sempre chiudevano le porte della speranza” (Santa Marta 31/10/2014).
Lo stesso papa Francesco però è ricorso tante volte a immagini giuridiche per spiegare il Vangelo ed ha parlato di “un protocollo della salvezza sulla base del quale saremo giudicati” (Udienza generale 6/8/2014).
E infine ragioneremo sul concetto di guerra giusta, un’espressione che secondo papa Francesco va superata: “La storia insegna che la guerra è sempre e solo un’inutile strage”.  (Incontro con gli studenti e il Mondo Accademico a Bologna, 01.10.2017).

IN EVIDENZA

La legge dell’amore Diritto alla pace

SANTA MARTA 31 ottobre 2014

“Questa strada di vivere attaccati alla legge, li allontanava dall’amore e dalla giustizia. Curavano la legge, trascuravano la giustizia. Curavano la legge, trascuravano l’amore. Erano modelli: erano i modelli. E Gesù per questa gente soltanto trova una parola: ipocriti”.

Che c’entra la legge con il vangelo?

UDIENZA GENERALE 06 agosto 2014

“Alla fine del mondo noi saremo giudicati. E quali saranno le domande che ci faranno là? Quali saranno queste domande? Qual è il protocollo sul quale il giudice ci giudicherà?”.

Il giorno del giudizio

INCONTRO CON GLI STUDENTI E IL MONDO ACCADEMICO A BOLOGNA 1 ottobre 2017

“Cent’anni fa si levò il grido di Benedetto XV, che era stato Vescovo di Bologna, il quale definì la guerra «inutile strage» (Lettera ai Capi dei Popoli belligeranti, 1° agosto 1917). Dissociarsi in tutto dalle cosiddette “ragioni della guerra” parve a molti quasi un affronto. Ma la storia insegna che la guerra è sempre e solo un’inutile strage”.

Giustizia è pace