MYANMAR E BANGLADESH
Padre Francesco Rapacioli 24/11/2017

Puntata dedicata al viaggio in Asia che Francesco compirà tra due giorni, in due paesi poverissimi dove in cristiani sono minoranza: Myanmar e Bangladesh. In studio con padre Francesco Rapacioli, missionario del Pime, abbiamo ascoltato i videomessaggi che il Papa ha inviato alle popolazioni cui farà visita e ci siamo collegati con l’inviato Vito D’Ettorre da Dacca. Nella seconda parte invece, spazio all’omelia di Santa Marta.

 

 

 

IN EVIDENZA

Al di là delle differenze religiose Quello che ho imparato in Bangladesh

 

 

VIDEOMESSAGGIO DEL PAPA IN OCCASIONE DEL VIAGGIO APOSTOLICO IN MYANMAR
Il testo integrale

Amore e pace

“La mia visita vuole confermare la comunità cattolica del Myanmar nella sua fede in Dio e nella sua testimonianza del Vangelo, che insegna la dignità di ogni uomo e donna, ed esige di aprire i nostri cuori agli altri, specialmente ai poveri e ai bisognosi.
Nel medesimo tempo, desidero visitare la Nazione con spirito di rispetto e incoraggiamento per ogni sforzo volto a costruire armonia e cooperazione nel servizio al bene comune. Noi viviamo in un tempo in cui i credenti e gli uomini di buona volontà sentono sempre più la necessità di crescere nella mutua comprensione e nel rispetto, e di sostenersi l’un l’altro come membri dell’unica famiglia umana. Perché tutti siamo figli di Dio”.

 

 

VIDEOMESSAGGIO DEL PAPA IN OCCASIONE DEL VIAGGIO APOSTOLICO IN BANGLADESH
Il testo integrale

Armonia e pace

“La mia visita intende confermare la comunità cattolica del Bangladesh nella sua fede e nella sua testimonianza del Vangelo, che insegna la dignità di ogni uomo e donna, e ci chiama ad aprire i nostri cuori agli altri, specialmente ai più poveri e ai bisognosi.
Nello stesso tempo desidero incontrare l’intero popolo. In modo speciale non vedo l’ora di incontrare i leader religiosi a Ramna. Noi viviamo in un tempo in cui i credenti e gli uomini di buona volontà in ogni luogo sono chiamati a promuovere la reciproca comprensione e il rispetto, e a sostenersi l’un l’altro come membri dell’unica famiglia umana”.

 

 

SANTA MARTA del 24 novembre 2017

Francesco: le nostre chiese siano chiese di servizio, non supermercati

“Il più importante tempio di Dio è il nostro cuore, dice il Papa, dentro di noi abita lo Spirito Santo. Ma cosa succede nel mio cuore?
“Ho imparato a vigilare dentro di me, perché il tempio nel mio cuore sia solo per lo Spirito Santo? Purificare il tempio, il tempio interiore e vigilare. Stai attento, stai attenta: cosa succede nel tuo cuore? Chi viene, chi va … Quali sono i tuoi sentimenti, le tue idee? Tu parli con lo Spirito Santo? Ascolti lo Spirito Santo? Vigilare. Stare attenti a cosa succede nel tempio nostro, dentro di noi.”

 

ALTRI APPUNTAMENTI DI OGGI:

 

La Fotogallery della puntata