Il Diario di Papa Francesco
Dal 12 al 16 febbraio

Lunedì 12 febbraio

#SiallaLibertaNoallaSchiavitu

In occasione della Giornata Mondiale di preghiera e riflessione contro la tratta di persone, che ricorre l’8 febbraio in memoria liturgica di Santa Bakhita, incontriamo Sr. Gabriella Bottani, coordinatrice di Talitha Kum e Maria Giovanna Ruggieri, Presidente dell’Unione Internazionale delle Associazioni Femminili Cattoliche che incontreranno Papa Francesco, in udienza lunedì mattina.
Talitha Kum è nata nel 2009 dal desiderio condiviso di coordinare e rafforzare le attività contro la tratta promosse dalle consacrate nei cinque continenti. E’ un progetto dell’Unione Internazionale delle Superiore Generali (UISG) in collaborazione con l’Unione Superiori Generali (USG).

 

Martedì 13 febbraio

500 ANNI DELLA DIOCESI DI PESCIA

Nel 2019 la Diocesi di Pescia festeggerà 500 anni di vita. In vista di questo anno giubilare il Vescovo, Mons. Roberto Filippini, ci parlerà delle tante iniziative messe in campo di chiesa in uscita che coinvolgerà tutta la comunità.

 

Mercoledì 14 febbraio Speciale Diario dalle ore 16

MERCOLEDÌ DELLE CENERI

Nel giorno di inizio della Quaresima seguiremo in diretta la Celebrazione delle Ceneri di Padre Francesco nella chiesa di Sant’Anselmo all’Aventino e nella Basilica di Santa Sabina. Introdurremo le celebrazioni insieme a Padre Innocenzo Gargano, monaco camaldolese, biblista e teologo, professore Straordinario di Teologia Dogmatica nella Pontificia Università Urbaniana e “professor invitatus” di Storia dell’esegesi ed Ermeneutica patristica nel Pontificio Istituto Biblico di Roma.

 

Giovedì 15 febbraio

INCONTRO CON I PARROCI ROMANI

Come da tradizione, il primo giovedì dopo l’inizio della Quaresima, il Papa incontrerà a porte chiuse, il clero della diocesi di Roma nella Basilica di San Giovanni in Laterano.
Ne parleremo con due testimoni dell’incontro: Don Antonio Fois, Parroco Santa Maria delle Grazie al Trionfale e Don Davide Carbonaro, Parroco di Santa Maria in Portico in Campitelli.

 

Venerdì 16 febbraio

BURUNDI: 30 ANNI DI SPERANZA

Padre Claudio Marano, missionario di Maria – Saveriano, è stato per oltre 30 anni in Burundi, dove è stato rapito e poi liberato, sfiorato da una pallottola e soprattutto sopravvissuto a tante guerre. Nel 1990, ha fondato il Centro Jeunes Kamenge che nel tempo ha accolto e dato speranza a 46 mila giovani per consentire loro di comprendere e sperimentare concretamente la pace e la convivenza. Il Centro accoglie tutti: Hutu, Tutsi, cristiani, protestanti, musulmani, giovani di diversi quartieri, allo scopo di sperimentare la fraternità attraverso i linguaggi più diversi: dallo sport al teatro, dalla musica ai film. E’ una scuola di pace in un paese che ha vissuto decenni di guerre e di violenza.